Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi #iovolontarionelmondo Hug It Forward, a Bottle School

Hug It Forward, a Bottle School

, / 0

Hug It Forward, a Bottle School.

Anche la rubrica #iovolontarionelmondo si è presa una pausa ma ora è tornata dalle vacanze più curiosa che mai di conoscere nuove interessanti storie e nuovi coinvolgenti progetti nel mondo. E tu, sei pronto?
Per il mese di Settembre voglio farti conoscere un’associazione che mi ha fatto scoprire una mia amica. Si tratta di Hug It Forward e potrebbe essere la tua fonte di ispirazione per il tuo primo o prossimo viaggio di volontariato 😉
Hug It Forward, a Bottle School
1- Presenta l’associazione che rappresenti in 120 caratteri.
Hug It Forward è un’organizzazione che lavora con lo scopo di formare e responsabilizzare le comunità per costruire “Bottle Schools“. Le Bottle Schools sono scuole costruite con “eco-mattoni“: bottiglie di plastica ripiene di rifiuti inorganici. Intere comunità si riuniscono per costruire infrastrutture scolastiche più sostenibili per il loro futuro. Hug It Forward cerca anche di sensibilizzare l’opinione pubblica nei paesi sviluppati circa i rifiuti, il consumo e il potere della comunità. Questa missione è altrettanto importante per noi come quella di facilitare la costruzione di Bottle Schools nei paesi in via di sviluppo.
Hug It Forward, a Bottle School
2- Da quanto tempo siete attivi? Dove si trova la vostra sede?
Dall’ottobre 2009 le comunità hanno completato 74 progetti scolastici di successo, ad un costo medio di $6500 per classe. Nel maggio 2012 abbiamo completato il nostro primo progetto al di fuori del Guatemala, nel Salvador.

3- In che destinazioni Hug It Forward ha progetti di volontariato?
Attraverso la nostra organizzazione partner proponiamo campi di volontariato di 7 giorni in Guatemala. Durante questi viaggi, i volontari avranno l’opportunità di sostenere le comunità indigene in Guatemala e il loro progetto scolastico. Le attività da svolgere durante questa esperienza sono: lavorare e miscelare il cemento, legare le bottiglie alle pareti della scuola, pitturare le pareti. I volontari avranno comunque anche il tempo per visitare le bellissime città del Guatemala, come Antigua, e visitare le rovine Maya.
Hug It Forward, a Bottle School
4- Quali sono gli ambiti e gli obiettivi dei vari progetti Hug It Forward?
Sogniamo un mondo in cui ogni bambino abbia la possibilità di ricevere un’istruzione per creare una vita migliore per sé e per la propria famiglia. Sogniamo un mondo senza rifiuti, dove la gente non getti via le cose stupidamente. Tutto ciò che facciamo, sia che si tratti di progetti scolastici o di viaggi di volontariato, sono pensati per realizzare questo scopo.
Hug It Forward, a Bottle School
5- Qual è la spesa media per partire con Hug It Forward? Come funziona l’iscrizione?
Il costo del campo di lavoro per un progetto Bottle Schools è $1299 e questo include tutto tranne il biglietto aereo, l’assicurazione di viaggio (richiesta) e extra. Per poter partecipare al viaggio e per poter iniziare a conoscerci meglio, è necessario prima compilare il modulo di iscrizione on-line. Inoltre bisogna avere una visione aperta, essere pronti a nuove esperienze e alla conoscenza di altre culture, desiderosi di imparare, saper lavorare in squadra e sostenere la comunità.
Hug It Forward, a Bottle School
6- Solitamente com’è composto il gruppo di lavoro in loco?
Ogni gruppo è inoltre supportato dal nostro staff in Guatemala, che sarà composto da almeno due membri; uno è il capogruppo e l’altro è l’assistente. Queste due persone saranno con la squadra 24 ore al giorno e forniranno tutto il supporto necessario durante l’intera esperienza. Le dimensioni del gruppo variano dai 15 ai 25 partecipanti.
Hug It Forward, a Bottle School
7- Possono partecipare solo ragazzi italiani ai progetti di Hug It Forward? O i campi sono internazionali?
Questo tipo di campo lavoro di 7 giorni è aperto a persone di tutto il mondo che vogliono sostenere il progetto e sentirsi coinvolti. Abbiamo avuto sia bambini di appena 6 anni che adulti di 76! I partecipanti devono essere in buona salute, al fine di partecipare pienamente a tutte le attività. Per qualsiasi altra domanda si può scrivere a: info@servetheworldtoday.com.

8- Fate riunioni pre e/o post viaggio con i volontari? C’è una selezione pre partenza?
Se qualcuno si vuole unire al viaggio, deve prima compilare il modulo di richiesta online. Una volta che questo è stato completato, si discuterà per quale progetto la persona sembra essere più indicata per assicurarsi che tutti siano preparati a questo tipo di viaggio. Prima della partenza si farà una conference call di gruppo!

9- Cosa consiglieresti a chi ha voglia di fare un’esperienza simile per la prima volta?
E’ meglio che le persone abbiano già avuto un certo tipo di esperienza di volontariato, prima di venire qui. Questo significa sia aver partecipato a un’esperienza di un solo giorno che a un viaggio di volontariato, vero e proprio. Per ottenere il massimo da un viaggio in un paese in via di sviluppo, è bene che le persone abbiano una certa conoscenza del lavoro che andranno a fare e che siano interessati alla sostenibilità. Questo rende un progetto di successo.
Hug It Forward, a Bottle School
10- Quali sono i viaggi di Hug It Forward per la prossima stagione che vorresti suggerire? Perché?
Tutte le proposte di viaggio hanno come destinazione il Guatemala e seguono lo stesso itinerario generale. Abbiamo viaggi durante tutto l’anno e le persone interessate possono mettersi in contatto con noi per sostenerci. Questi viaggi sono un’opportunità incredibile perché permettono ai volontari di lavorare accanto alle persone che stanno sostenendo e imparando esattamente il motivo per cui le scuole sono necessarie in Guatemala.

E tu, sei pronto a partire con Hug It Forward?
Ringrazio tutto lo staff di Hug It Forward per aver partecipato al mio progetto e per avere condiviso con i lettori di Viaggio AnimaMente queste preziose informazioni.

La rubrica #iovolontarionelmondo torna il prossimo mese con nuove interessanti storie!
Stay tuned 🙂