Viaggi e Web 2.0

Libri di viaggio. Te ne consiglio 3!

Sei uno che divora libri di viaggio?
Ti piace scoprire sempre nuovi titoli emozionanti?

Allora oggi sei capitato nel posto giusto!

Libri di viaggio

Io ero una che leggeva un sacco di libri di viaggio all’anno. Ora con Viola ho sempre meno tempo ma appena posso recupero 🙂
Lo scorso anno avevo già scritto un post per chi ama leggere. Avendo questo riscosso un enorme successo, ho capito che chi ama viaggiare ha bisogno anche di farlo con la mente comodamente seduto sul divano di casa sua.

Perché il viaggio parte dalla nostra mente e ci fa stare bene, viaggiare è uno stile di vita che ci accomuna a cuore aperto e anima libera.

E quindi oggi eccomi qui per condividere con te tre titoli della collana Orizzonti della casa editrice Alpine Studio, dedicata ai libri di viaggio.

Libri di viaggio. Te ne consiglio 3!

Viaggiare nel mondo, in punta di piedi…
Questo è il motto della collana di libri di viaggio di oggi!

1- Ande dimenticate. Cronache di viaggio dalla Sierra peruviana.

Manuel Santoro

Libri di viaggio. Te ne consiglio 3!

Un popolo affascinante, una Terra tutta da scoprire, un itinerario che va oltre la solita rotta turistica, un’emozione che sale pagina dopo pagina.
Così Manuel, durante il suo terzo viaggio in terra peruviana, ha avuto l’occasione di scoprire le storie e le vicissitudini delle Ande.
Quando parliamo di Perù la prima immagine che si profila davanti a noi è sicuramente quella del Machu Picchu.
Nel libro di Manuel, invece, avrai la possibilità di scoprire il Perù fatto di terre aspre come le Montagne della Sierra, la storia di un popolo che ha vissuto sofferenze che alle nostre orecchie son giunte appena.
Hai mai sentito parlare, ad esempio, del Sendero Luminoso? Un’organizzazione guerrigliera d’ispirazione maoista che dagli anni 80′ del ventunesimo secolo si propone (si perché è tuttora attiva) di instaurare il socialismo con la lotta armata.
Se ti piacerebbe scoprire il Perù dal punto di vista della storia e dell’autenticità, ti consiglio di seguire l’itinerario della memoria creato da Manuel.
Grazie alla collaborazione con la gente del luogo, alla loro disponibilità e accoglienza l’autore ha così delineato un percorso che profuma di storia, tristi ricordi, testimonianze e tradizioni.

Alcune tappe del suo viaggio sono Ayacucho, città di partenza, San José de Quero e il distretto di Miraflores a Lima, simbolo di rinascita nazionale. Ma non voglio svelarti altro.

Lasciati sedurre dalle emozioni che Manuel ti trasmetterà pagina dopo pagina e immergiti in quegli incontri, ricchi di passione, lungo la strada che si percorre.

Ti lascio con una delle ultimi frasi del libro di Manuel:
Dei peruviani amavo la tenace determinazione nel superare i problemi.
Non piangersi addosso ma guardare oltre. Affrontare il problema e non rimandarlo. Sempre. Con la tenacia si affronta tutto.

2- Deviazioni. Storie e luoghi dal mondo.

Ulrike Raiser

Libri di viaggio. Te ne consiglio 3!

Una scrittrice che conoscevo già grazie al suo precedente libro “Sola in Alaska”. Ulrike, viaggiatrice incallita, riunisce qui storie di “rotte” e di vita. Un libro di viaggi che va oltre i soliti confini, che si spinge a guardare dal precipizio per stuzzicarci e…darci una svegliata!
I viaggi fuori rotta di Ulrike sono pura poesia. Qui dove il viaggiatore si contraddistingue dal turista.
Quando viaggi cosa ti senti di più addosso? La mise da turista “ombrellone, lettino e tutte le comodità del mondo perché sono in vacanza e non voglio muovere un dito” o la curiosità di chi si imbatte in itinerari trovati quasi per caso o sotto consiglio di un local?

Nel libro Deviazioni troverai interessanti spunti di viaggio che arrivano dai cinque continenti. Ogni giorno ognuno di noi ha il bisogno di muoversi. Chi lo fa per piacere e voglia di scoprire come Ulisse, chi invece scappa per disperazione e senza vie di uscita come Enea.
Ogni giorno quando programmiamo, organizziamo, creiamo il nostro prossimo itinerario, dobbiamo sentirci fortunati perché noi occidentali assomigliamo molto più a Ulisse che a Enea.
Così Ulrike si volta indietro e attualizza questa immagine dei famosi miti.

Mi soffermo un attimo sul capitolo 10 dedicato a Cuba, Paese che amo alla follia.
La Rivoluzione non è solo e soprattutto Che Guevara, come crediamo noi europei, dato che il Che non è cubano.
Questo per spronarti a viaggiare con la curiosità che va oltre le nozioni che leggi nei libri di storia. Viaggiare è il vero insegnamento di vita. L’incontro con l’altro, il suo volto, la sua storia.
Guarda negli occhi una persona, solo così potrai imparare davvero a conoscerla.

3- Dove il mondo finisce. In vespa lungo la Ruta 40.

Lorenzo Franchini

Libri di viaggio. Te ne consiglio 3!

Ho scelto di leggere questo libro in quanto sono follemente attratta dalla Terra del Fuoco che spero di visitare e vivere un giorno non troppo lontano.
Lorenzo ci porta alla scoperta di una terra magica, un viaggio on the road fatto di amicizie che si creano lungo il cammino, disavventure di viaggio, aneddoti, panorami incantevoli e ricordi indescrivibili.

Il viaggio, raccontato in questo libro, è fatto in sella alla Vespa. Non una ma tante. Si tratta di un gruppo di rider, del sito Vespaonline, che decide di affrontare insieme chilometri e chilometri di strada lungo la Ruta 40 attraverso la Patagonia fino alla Terra del Fuoco.

La strada argentina che unisce obiettivi, desideri e cuori che battono all’impazzata per crearsi un bagaglio culturale di vita.
Il cammino che insegna ad affrontare la quotidianità fatta di imprevisti e vicissitudini. Un sogno ad occhi aperti sotto un cielo indimenticabile, un meteo imprevedibile che porta il viaggiatore a trovare il suo modo di adattarsi ai problemi e affrontarli, paesaggi ai confini del mondo, la libertà di un on the road. Quasi 5000 chilometri per raggiungere Ushuaia, il “Capo Sud” del Mondo.

Dal suo libro cito la frase:
Adrenalina, emozioni, timori…il filo del rasoio. Questa è la mia vita!
Mi ritrovo moltissimo in queste parole. Io che odio la routine, sono attratta dalla creatività e ogni mattina mi sveglio pronta a tutto 😀 Io che ho sempre fatto, disfatto, creato e vivo in bilico tra sogni e realtà. Io che sono felicemente nata sotto il segno dell’Acquario.
Consiglio anche a te di uscire dalla tua zona di comfort ogni tanto. Fa davvero bene al cuore e all’autostima una botta di adrenalina seria.

Che ne dici? Ti sono piaciuti i libri di viaggio che ti ho consigliato?
Tutti e tre hanno in comune quella curiosità che fa parte di me sin da piccola di andare oltre, di spaziare, di non fermarmi all’apparenza, di vivere e respirare on the road.

Perché il vero viaggiatore si comporta nella vita reale come in viaggio e proprio grazie a questo continuo peregrinare impara ad affrontare meglio gli ostacoli che si trova davanti, ogni giorno.