Viaggi e Web 2.0

Manila capitale delle Filippine

Manila capitale delle Filippine.

Saluto le tartarughe di Apo Island, preparo la mia valigia e sono pronta per la destinazione successiva. Mi attende un volo: prossima tappa Manila capitale delle Filippine.
Manila capitale delle Filippine
Davanti ai miei occhi traffico, tanto traffico. Nel cielo svettano alti grattacieli, nelle orecchie il frastuono di una città caotica. Gli occhi bruciano e il naso si fa rosso per lo smog. L’accoglienza di Manila capitale delle Filippine non è stata molto entusiasmante.
Jeepnes e tricycles colorati sfrecciano lungo le vie della metropoli, cartelloni pubblicitari giganti spiccano agli angoli degli imponenti centri commerciali, insegne luminose di negozi accecano la vista, enormi palazzi spuntano dalle vie, il rumore dei clacson fa vibrare il mio corpo, l’odore degli stand di street food entra dal finestrino, il caos che regna nei ristoranti mi fa mangiare svogliatamente e, distratta, mi perdo nei miei pensieri.
Manila capitale delle Filippine
Bentornata alla realtà Sara.

Manila capitale delle Filippine

Dopo un’intera settimana immersa nell’incontaminata natura delle isole dell’arcipelago delle Filippine vengo catapultata in un mondo parallelo. Qui non si respira di certo la pace e la tranquillità dei giorni precedenti, qui sono in una metropoli attiva h24.
Metto il cuore in pace e gli dico di non preoccuparsi.
Questa è l’energia di Manila, questa è vita.

La città vibra davanti ai miei occhi. Osservo le persone. Pacate, con un carattere dolce, la pelle del viso liscia e senza rughe. Quanti anni avranno? Jeiuis ci parla con fare timido e introverso ma il suo sguardo dipinge tenerezza.

Cosa vedere a Manila?

Non fermarti all’apparenza. Manila capitale delle Filippine, situata sull’isola di Luzon, conserva anche il suo fascino di antica città coloniale.
Qui dove vivono più dodici milioni di abitanti, dove la lingua nazionale è il tagalog, potrai andare alla scoperta, oltre che della città nuova, anche di una città antica con testimonianze del passato.
Forte Santiago, una delle più antiche fortezze di pietra risalente al periodo della dominazione spagnola. Una piacevole passeggiata lungo fiume ti accompagnerà nella sua scoperta.
Intramuros, il quartiere più antico e il nucleo storico di Manila capitale delle Filippine.
Manila capitale delle Filippine
Qui si trova un Visitors Center, dove potrai vedere un video storico per conoscere il passato della stupenda città coloniale spagnola dove purtroppo è stato quasi tutto distrutto [tra guerre e terremoti].
Chiesa di S. Agostino, la più antica di Manila oggi Patrimonio Mondiale UNESCO.
Rizal Park, dedicato all’eroe nazionale Rizal. Qui davanti il 12 giugno si svolge la parata militare per il giorno dell’Indipendenza.
Casa Manila, un museo dove risplende lo stile di vita coloniale.
Coconut Palace: fatto costruire dalla ex First Lady Imelda Marcos è oggi la residenza e l’ufficio del vicepresidente delle Filippine [il palazzo ha assunto diverse funzioni nel passato fungendo anche da location per matrimoni]. Una gradevole vista sulla baia di Manila, pavimenti e interni fatti con noci di cocco, dove ricorre il numero 7 che porta fortuna e dove l’aria è addolcita del profumo di gelsomino.
Manila capitale delle Filippine
Basilica di San Giovanni Battista dove riconoscerai lo spendente marmo bianco [quando entri nelle chiese ricordati sempre di coprirti le spalle in segno di rispetto].
Non dimenticare di farti un giro nel quartiere cinese che, a Manila, è molto importante. Rimarrai sicuramente affascinato dal mix di suoni, colori e odori che tingono le vie di tradizione.
Manila capitale delle Filippine

Dove mangiare a Manila?

Non ti consiglio sicuramente il ristorante dove ho cenato la sera che sono arrivata qui. Dal mio cervello è scomparso, per fortuna, anche il nome. Ti dico solo alcune parole chiave: centro commerciale, confusione assurda, qualità del cibo scadente, niente di vegetariano. Stop.
Ti suggerisco, invece, il ristorante Barbara’s, situato a Plaza San Luis.
Manila capitale delle Filippine
Pranzo a buffet con piatti della cucina filippina e spagnola. Ambiente classico, ma al tempo stesso accogliente, con un enorme lampadario di cristallo posizionato al centro della sala. Durante il pranzo sarai sicuramente intrattenuto da un gruppo di musicisti locali 😉

Dove dormire a Manila?

Nonostante il suo carattere così forte e in contrasto con tutto il resto del viaggio, Manila ha il suo perché. Ti consiglio perciò di passare una notte qui per percepire le sue vibrazioni notturne e per vedere come può essere l’altra faccia di un viaggio nelle Filippine.
Manila capitale delle Filippine
Un hotel di lusso e di classe con tutti i super confort necessari ma che, al tempo stesso, avrebbe bisogno di un po’ di calore umano. Uno di quei luoghi che trasmettono situazioni di freddo interiore [come l’aria condizionata che viene sparata a tutta potenza nelle camere].
Il Makati Shangri-la hotel si trova nella zona di Makati, uno dei quartieri ideali per la vita notturna. Ti ritroverai nel cuore pulsante della città. Non lasciarti scappare quell’ebrezza di vivere la notte. In un frastuono di rumori, odori, colori ti ritroverai con il drink in mano e il naso all’insù.
Sicuramente ti starai chiedendo … dov’è finita la rigogliosa natura dei giorni scorsi? Su, su non prendertela a male 😉
Il ricordo infinitamente più tenero che ho di questo posto ha questi ingredienti: quattro amici, un pianoforte, delle birre, un salone tutto per noi.
Manila capitale delle Filippine
E mentre il nostro compagno di viaggio, Paolo, ci svela il suo talento al piano ci rendiamo conto di essere rimasti gli unici viaggiatori a movimentare la notte dell’hotel. Con noi solo lo staff che, accuratamente, continua a pulire ogni cosa che gli passa davanti a tutte le ore del giorno e della notte.

Manila vibra nella notte e tu, piano piano, imparerai a respirare al suo ritmo.
Lasciati coinvolgere da questa pazzesca metropoli.