Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Mostre in Emilia Romagna 2014

Mostre in Emilia Romagna 2014

, / 0

Mostre in Emilia Romagna 2014.

Due sono le cose che ci ha insegnato questa Pasqua: la prima è che non bisogna mai stare ad ascoltare le previsioni meteo; la seconda è che le città d’arte e i capoluoghi ricchi di cultura vengono presi d’assalto nelle vacanze mordi e fuggi.
Certo il mare ha sempre il suo fascino, soprattutto quando spunta il primo sole, ma come sempre accade: Roma, Venezia, Firenze non mancano di file davanti ai musei e ai principali monumenti.
Quest’anno ai grandi nomi dell’Italia culturale si sono aggiunti anche quelli di città che sino a questo momento sono state un po’ all’ombra delle grandi. Luoghi come Rimini, Ferrara affianco a Bologna e Forlì. Tutto merito delle mostre che ha messo in campo l’Emilia Romagna.

A Bologna, a Palazzo Fava, c’è La Ragazza con l’Orecchino di Perla da andare a vedere.
Mostre in Emilia Romagna 2014
Il celebre quadro di Vermeer sarà solo in Italia e in nessun altro museo europeo. La mitica Griet diventata famosa grazie al libro di Tracy Chevalier da cui è stata tratta la scenografia del film girato da Peter Webber sarà in mostra a Bologna sino al 25 maggio 2014 – insieme a Rembrandt, Hals e Steen.
Informazioni
telefono: 0422.429999
email: biglietto@lineadombra.it

La ragazza è in buona compagnia visto che nella vicina Ferrara, a Palazzo dei Diamanti, sino al 15 giugno c’è Matisse, la figura. La forza della linea, l’emozione del colore.
Mostre in Emilia Romagna 2014
Informazioni
telefono: 0532.244949
email: diamanti@comune.fe.it

A Rimini, in diversi luoghi della città, c’è la Biennale del Disegno con la mostra di Hugo Pratt, Adolfo Coppodè, Bardeggia e tanti altri.
Tra tutte vorrei segnalare Krobylos un groviglio di segni. Da Parmigianino a Kentridge (FAR Fabbrica Arte Rimini – Museo della Città / Sala delle Teche). Ad ingresso libero questa mostra raccoglie opere del Tintoretto, di Tiepolo, del Guercino, Palma il giovane, Roberto Crippa, Serse Kiki Smith, Herman Nitsch e tanti alti, tutti in esposizione per l’evento di punta della Biennale del Disegno.
Il filo rosso che unisce tutte le opere è quello del confronto. Il confronto tra il mondo antico e quello moderno. Da una parte i grandi tratti dei maestri del Rinascimento e del Barocco e dall’altro gli artisti contemporanei con tratti che non sempre s’incontrano nelle caratteristiche ma che conservano intatta l’anima e i sensi profondi della linea e del disegno.
I curatori della mostra hanno selezionato i disegni dal Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi di Firenze, un piccolo tesoro di materiali, la più grande, famosa e prestigiosa raccolta di disegni presente al mondo. Vale la pena visitarla!
Informazioni turistiche
telefono: 0541. 704414
email: musei@comune.rimini.it

A Forlì ti aspetta, invece, la Mostra Liberty. Uno stile per l’Italia moderna.
mostre in emilia romagna 2014
Informazioni
telefono: 0543.712659
email: mostraliberty@civita.it

Qual è la tua mostra preferita?
Hai già pianificato un viaggio in Emilia Romagna per i prossimi mesi?
L’arte ti aspetta!

Post scritto da AdR.