Viaggi e Web 2.0

Museo di Doccia Richard Ginori

Museo di Doccia Richard Ginori.

Il 24 Aprile ho partecipato all’Invasione Digitale al Museo di Doccia a Sesto Fiorentino.
E’ stata un’esperienza molto significativa e coinvolgente che ho condiviso con altri colleghi blogger, Valentina, Ilaria e Alessandro e con le 60 persone circa che hanno partecipato all’iniziativa.
Museo di Doccia Richard Ginori

Io e gli altri blogger abbiamo presentato l’iniziativa, parlato del progetto #IoFaccioRete, spiegato cosa fanno i travel e i photo blogger e fatto un accenno a come usare i social per gli eventi e come condividere i contenuti nei vari canali per l’Invasione Digitale.
Social
Sono poi intervenuti ed hanno partecipato il sindaco di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi, l’assessore Drovandi di Sesto Fiorentino, la curatrice del museo la dott.ssa Oliva Rucellai, il dott. Garbarino che ci ha parlato della storia di Pinocchio e del perché questa sia in qualche modo riconducibile a Sesto e alla Richard Ginori e i lavoratori della fabbrica.
Museo di Doccia Richard Ginori

L’autore di Pinocchio, Carlo Lorenzini, in arte Collodi era il figlio del cuoco e della cameriera dei Marchesi Ginori e fu in seguito ospite del fratello divenuto amministratore della manifattura.
A diffondere il marchio della Ginori nel mondo, infatti, ha contribuito anche Paolo Lorenzini, fratello di Carlo in quanto a metà Ottocento è stato direttore della Richard Ginori.
Grazie a questa Invasione Digitale sono venuta a conoscenza che molto probabilmente alcuni personaggi del libro di Pinocchio sono stati ispirati da persone e luoghi di Firenze e dintorni come Castello, Sesto Fiorentino e Museo di Doccia.
Sulla base di questa storia il dott. Garbarino ha creato 4 percorsi da fare a piedi o in bici ed un ulteriore sarà inaugurato a settembre in occasione dei mondiali di ciclismo che avranno luogo a Firenze e indovina un pò da chi sarà rappresentato il logo? Da Pinocchio!

E poi…abbiamo iniziato l’invasione facendo la visita del Museo Richard Ginori che, grazie alle spiegazioni della curatrice dello stesso, la dott.ssa Rucellai, è stata molto approfondita e ben strutturata.
Il Museo Richard Ginori, nato insieme alla Manifattura, contiene una vasta collezione di porcellane.
Museo di Doccia Richard Ginori
All’interno dalle sale potrai trovare dai rari manufatti del primo periodo fino ai prodotti seriali di illustri nomi del design industriale italiano.
Attraverso un percorso tutto da scoprire e da provare potrai vedere l’evolversi degli stili artistici, dal Barocco al Decò, del costume, della scienza, delle tecniche produttive e dell’imprenditoria dal ‘700 ai giorni nostri attraverso oggetti di lusso e di uso quotidiano, sculture, disegni e documenti d’archivio.

Il Museo è suddiviso in tre aree principali:
– la Galleria dei Modelli scultorei in gesso, terracotta e cera, usati per la produzione di plastiche in porcellana,
– il Museo delle Terre e quindi dei materiali per la fabbricazione della porcellana,
– e gli Oggetti in porcellana e maiolica, prodotti dalla Manifattura nel tempo.

Segui il Museo di Doccia nei social e riguarda tutte le foto fatte durante l’Invasione!
Facebook
Pinterest:
Instagram

Hanno parlato della nostra Invasione Digitale:
La Nazione
Museo di Doccia Richard Ginori
Stamp Toscana
La Stamp
Piana Notizie
-il Met, news dagli Enti della Provincia di Firenze
Firenze Online
Sesto TV
Museo di Doccia Richard Ginori
TeLaDoIoFirenze
…ed erano inoltre presenti le telecamere di Rai2!
Museo di Doccia Richard Ginori

Non mi resta che consigliarti di andare a visitare questa collezione seguendo gli orari scritti sotto e di fare un enorme in bocca al lupo alla manifattura Ginori che è passata di proprietà alla Gucci, la quale si è aggiudicata l’asta di vendita!

Contatti
Museo di Doccia
Viale Pratese n 31
50019 Sesto Fiorentino
Orario: Mercoledì-Sabato 10-13/14-18
Telefono: 055 420 7767
E-mail: museo@richardginori1735.com
Biglietti: intero 6€, ridotto 4€, soci Coop e Touring Club 5,40€