Viaggi e Web 2.0

Parliamo d’arte

Parliamo d’arte.

L’arte porta al confronto, al dialogo e alla condivisione di opinioni. Partecipare ad un evento in cui tu stesso, insieme all’opera, sei il protagonista ti farà sentire parte dell’opera stessa. Ti farà guardare questa con occhi diversi, con più curiosità ed attenzione.
Grazie al Dipartimento Educativo di Palazzo Strozzi ho partecipato all’iniziativa “Parliamo d’arte” che si svolge il terzo giovedì di ogni mese quando ci sono mostre in corso.
parliamo d'arte
Ora Palazzo Strozzi di Firenze ospiterà fino al 19 gennaio 2014 una mostra dal titolo “L’avanguardia russa la Siberia e l’Oriente“.
Grazie a quest’incontro tu puoi dire la tua, puoi condividere con gli altri partecipanti quello che il quadro, che in quel momento starete analizzando, ti suscita. Tu sarai partecipe e non girerai per le sale impassibile immagazzinando più informazioni possibili su quante più opere possibili come nelle normali visite con guida.

Come funziona l’evento?
Scegli il giovedì più adatto a te da calendario, prenoti il tuo posto all’iniziativa Parliamo d’arte e potrai partecipare comprando il solo biglietto di ingresso, senza nessuna maggiorazione.
Ci si incontra, ci si conosce con il gruppo e, prima di iniziare, si prende uno sgabello che ti servirà per accomodarti di fronte ad ogni opera e per gustarla meglio.
parliamo d'arte
L’organizzazione sceglie circa sei opere da analizzare con calma ma prima o dopo l’evento, che dura circa un’ora e mezzo, puoi comunque farti un giro da solo per vedere tutto il resto della mostra.
Non occorre essere esperti d’arte per partecipare e non ci sono risposte giuste o sbagliate ma puoi dire la tua, qualsiasi cosa ti venga in mente la puoi condividere con gli altri per avere un confronto. Il mediatore, alla fine del dibattito, approfondirà alcune tematiche e ti dirà il punto di vista del curatore della mostra.

Qual è il tema della mostra in corso?
La mostra L’Avanguardia russa, la Siberia e l’Occidente mette in risalto le avanguardie di inizio Novecento. Siamo in Russia, intesa come terra senza confini. Emerge il legame tra l’arte russa e l’Oriente come fonte di ispirazione. Durante il percorso potrai ammirare le 130 opere degli artisti: Wassily Kandinsky, Kazimir Malevič, Natal’ja Gončarova, Michail Larionov, Léon Bakst, Alexandre Benois, Pavel Filonov.
parliamo d'arte
Questi pittori sono stati ispirati dalle stampe popolari cinesi, dai rituali sciamanici siberiani e ancora dalle incisioni giapponesi.

Quali opere abbiamo analizzato durante l’evento “Parliamo d’arte”?
Malevič ed il suo Cerchio Nero con il quale cerca una rottura con la realtà che lo circonda.
Ritratto di Signora in Poltrona di Maškov, artista che fa parte dei Fanti di Quadri, riproposto con un arazzo iraniano alle spalle della signora.
Nel dipinto Primavera di Burljuk si vede come le stampe ed il segno calligrafico giapponese abbiano influenzato l’artista.
Nelle Statue di Sale di Gončarova c’è il riferimento, nel modo di dipingere, alla tradizione popolare dove il cubismo è un buono spunto ma non è considerato nuovo (lo dice la stessa artista!) mentre l’Oriente è la fonte di tutte le arti.
Passando poi ai Due Ovali di Kandinsky si nota come per lui la creazione sia libera e come ci sia ancora evidente questa rottura con la realtà che mette in gioco l’aspetto emotivo. Kandinsky prende ispirazione per il suo dipinto (e anche per gli altri due posti in questa sala) dal tamburo sciamano e crea il suo universo.
parliamo d'arte
Il percorso finisce con l’osservazione della Venere di Matjusin il quale da un tronco tira fuori un elemento. Lui, padre dell’arte organica, venne suggestionato dai reperti etnografici presenti sul territorio russo.

Un evento davvero stimolante, alternativo ed utile. Un giovedì sera passato in modo costruttivo parlando d’arte con persone che la amano come te.
E ricorda…a Palazzo Strozzi tutti i giovedì biglietto 2×1 dalle ore 18!
I prossimi appuntamenti di Parliamo d’arte sono:
-giovedì, 21 novembre 2013,
-giovedì, 19 dicembre 2013,
-giovedì, 16 gennaio 2014.

Se hai già partecipato a questo evento o se lo farai in futuro mi piacerebbe leggere il tuo punto di vista nei commenti!