Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Salento Olistico

Salento Olistico

, / 1

Salento Olistico.

Ogni viaggio mi concede la possibilità di conoscere nuove persone, di affrontare differenti situazioni, di entrare in contatto con realtà e filosofie di vita diverse. Torno a casa sempre un pochino più matura e consapevole che chi viaggia conosce, capisce, impara, cresce.
La mia ultima esperienza mi ha portato a vivere un Salento Olistico grazie a Rainbow Salento e a TBnetSalentOlistico

Ma cosa significa Salento Olistico?
Metti il Salento, una meravigliosa zona della Puglia ricca di bellezze naturali, scorci suggestivi e borghi autentici e a questo aggiungici la parola olistico intesa come sviluppo delle potenzialità umane, amore per la natura e il sostenibile, salute fisica e mentale, rispetto verso gli altri e verso il diverso e una continua ricerca di sviluppare una persona nuova più consapevole. Ecco che si ottiene il Salento Olistico. Il Salento come luogo dove ritrovare sé stessi, meta di un viaggio che mira a interrogarsi: chi sono? Dove voglio andare?
Salento Olistico
Ma non siamo tutti uguali. Aggiungerei: per fortuna. Ognuno realizza un percorso di conoscenza di sé. Coscienza e consapevolezza per una trasformazione interiore. Il viaggio serve, proprio in questo caso, per aiutarci a compiere un cammino verso un cambiamento.
Ognuno di noi ha dentro di sé un potenziale, ognuno deve sostenere una sfida.
Gli altri come ti vedono? Tu come stai davvero? Ti sei soffermato a pensarci? Queste domande sembrano banali eppure fanno davvero paura. Scoprire il nostro Talento ci permette di conoscere la nostra Anima per modificare un nostro comportamento, per amarci di più, per migliorare il nostro rapporto con il mondo.

La mia anima sta cercando qualcosa, le idee mi giungono veloci ma il mio cuore va difeso. Ascolta il tuo corpo, il qui e ora, la teoria degli specchi per capire per capirci attraverso quello che non sopportiamo o ammiriamo in altre persone, non avere aspettative aiuta a non soffrire.
Notti movimentate e pensierose.

Un turismo consapevole grazie allo studio dei sette raggi creativi, un modo di fare viaggi che ti permette di sperimentare su di te le tue emozioni per giungere alla coscienza personale e individuale e per realizzare il tuo percorso di vita. Conoscere il proprio Talento e lavorare su sé stessi affrontando, ogni giorno, le paure e le ansie.
L’esercizio dei 101 desideri, diffuso da Igor Sibaldi, è utile per fermarsi a riflettere: io cosa voglio? Mentre scrivi i tuoi desideri dimentica la parola non!

Il progetto di Salento Olistico è un paniere di Talenti che si sono uniti per far vivere questa regione in modo consapevole e per dare l’opportunità alle persone di conoscersi un pochino meglio e di fermare a osservarsi.

Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza. [J.W.von Goethe]

Ma cosa sono i sette raggi alla base del progetto di Salento Olistico?
-Raggio della volontà
-Raggio dell’amore-saggezza
-Raggio dell’intelligenza attiva
-Raggio dell’armonia e della bellezza
-Raggio della conoscenza concreta
-Raggio dell’idealismo e della devozione
-Raggio dell’ordine, dell’organizzazione e della magia
Salento Olistico
Ogni raggio corrisponde ad un pacchetto turistico contenente attività diverse che mirano al benessere psico-fisico della persona che ha un determinato Talento. Escursione in bici, masserie didattiche, passeggiate per i borghi, massaggi, yoga, meditazione, contatto con gli animali, cucina, percorsi sensoriali, visita a luoghi sacri, musica e giochi: tutte queste attività, se intraprese con la filosofia del Qui e Ora e ponendo attenzione alla respirazione, assumono tutto un altro significato.

Grazie al progetto di Salento Olistico ho avuto l’opportunità di riflettere su me stessa, di entrare in discussione con la mia mente, di emozionarmi, di piangere, di sorridere veramente.

Due sono i luoghi che voglio condividere con te, entrambi nel territorio di Ostuni:
-il centro ricerca per la cultura e per le arti teatrali La Luna nel Pozzo, situato in un’antica masseria. Qui ho avuto l’onore di conoscere un signore inglese, che, malato di Parkinson, mi ha sconvolto positivamente.
Mi sono sentita dire: questa malattia è stata come un dono, ho avuto l’opportunità di imparare cose differenti, di vivere slow. La vita è un gioco da percorrere insieme non per vincere ma per divertimento. Oggi ero triste poi quando siete arrivate voi mi è tornato il sorriso e la creatività ed ho lavorato meglio.
Una persona dagli occhi dolci e dal cuore gigante. Il suo abbraccio mi ha trasmesso tanta energia positiva. 
Oltre a lui c’erano clown provenienti da ogni parte di mondo che stavano frequentando la loro settimana di formazione del master. Persone che ogni giorno lavorano negli ospedali a contatto con bambini malati per farli sorridere e divertire mettendo in scena giochi e spettacoli di improvvisazione. Ragazzi con una passione che vibra nell’aria. Li ho stimati con l’anima sin dal primo momento in cui li ho visti, ho condiviso con loro il pranzo ascoltando racconti e storie, li ho ammirati vedendoli mettersi in gioco così facilmente. La sera, durante lo spettacolo di fine corso, l’emozione ha raggiunto l’apice quando i clown hanno messo in scena dei giochi, studiati durante la settimana, con dei ragazzi disabili dell’Associazione il Gabbiano. 
Sorrisi che ti bucano il cuore, persone che ti arrivano all’anima.

La Luna nel Pozzo è un centro che, oltre ad ospitare il Master Clown, accoglie stage, rassegne teatrali, laboratori e seminari di yoga [il prossimo sarà dal 20 al 27 giugno e sarà dedicato allo Yoga Sadhana]. Una volta qui, incamminati per l’immenso giardino dove troverai anche un labirinto, metafora della vita.
Salento Olistico
Centro Olistico Suryachandra [sole e luna] per ritrovare il benessere di corpo, mente e spirito. L’essere, inteso come un microcosmo in un macrocosmo, in questo luogo ritroverà sé stesso e avvierà un percorso di crescita personale attraverso tecniche naturali di rilassamento, liberazione emozionale, riequilibrio energetico. Cinzia, la naturopata del centro, mi ha coccolato per un’ora abbondante facendomi un massaggio aromaterapia e una riflessologia plantare. E’ bastato questo tempo per farmi emozionare, piangere e tirare fuori i miei sentimenti, o meglio, ammettere le mie difficoltà, le mie paure. Come se la mia coscienza avesse preso voce. Cinzia mi ha letto dentro e i suoi consigli, per un approccio diverso alla vita, sono stati carichi di affetto.

Salento Olistico è stato più di un progetto, è durato più di un attimo. Salento Olistico è stata una conferma che il percorso che ho intrapreso da qualche mese su me stessa è lento e doloroso ma porterà sicuramente dei benefici al corpo, alla mente e allo spirito.

Solo se conosci puoi diventare consapevole. Solo se ti metti in gioco e in discussione puoi trovare il tuo benessere.
La magica Puglia, un luogo ideale, ricco di vibrazioni positive ed energia, per affrontare questo percorso, per incontrare e conoscere il turismo consapevole.

One Pingback/Trackback