Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi #iovolontarionelmondo Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

, / 0

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione.

Lo scorso Settembre, presso la libreria Mondadori di Milano, ho partecipato alla presentazione del libro “L’orizzonte, ogni giorno, un pò più in là” di Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione.
Ho avuto così l’opportunità di conoscere questa fantastico ragazzo che ha deciso di cambiare vita inseguendo i propri sogni.

Claudio, classe 1981, un tempo era bancario. Dopo 10 anni di istituti creditizi a Milano, uffici, riunioni, stress, cielo grigio e poca fantasia, ha deciso di mollare tutto e ricominciare da capo.

Questa volta però ha messo in prima linea la sua più grande passione: il viaggio.

A fine marzo 2014 saluta Milano, la sua Piacenza e lo stipendio fisso e parte per il giro del mondo.

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

Conosciamolo meglio insieme!

1- Ciao Claudio, grazie per aver accettato l’invito e benvenuto su Viaggio AnimaMente. 
Come ti presenteresti, con poche parole, ai lettori del blog?
Io sono un sognatore, o meglio, un viaggiatore sognatore.
Ad un certo punto ho deciso di inseguire il mio sogno e l’ho fatto proprio viaggiando.

2- Viaggiatore di professione, ora. Prima, invece? Com’era la tua vita?
Prima facevo un lavoro che odiavo. Sono finito per caso a fare il bancario, seguendo i dettami della società nella quale vivevo. Poi, ad un tratto, mi sono reso conto che stavo tradendo me stesso.
Oggi, invece, faccio quello che amo e, mettendoci ogni giorno passione, posso dire di avercela fatta. Il mio sogno si è avverato!

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

3- Che cosa ti ha spinto a cambiare completamente rotta?
Un semplice ma spettacolare tramonto della Pianura Padana, a due passi da casa. Ammirandolo ho capito che non ne potevo più di passare le mie giornate tra treni e uffici. Avevo fortemente bisogno di natura.

4- Ti sei mai pentito della scelta fatta? [Credo di sapere già la risposta…]
Direi proprio di no. Nemmeno un giorno 🙂

5- Il grande viaggio: il giro del mondo. 
Che paesi hai toccato? Quanto sei stato via? Qual è stata la caratteristica base del tuo viaggio?
Sono partito il 4 Maggio 2014 da Piacenza con l’obiettivo di raggiungere l’Australia. Il mio è stato un giro del mondo senza aerei, volevo riappropriarmi delle distanze attraversando i confini e entrando in contatto con le popolazioni locali.
Dall’Australia ho attraversato l’Oceano Pacifico con un cargo mercantile ed ho così raggiunto il continente americano. Da lì ho proseguito il mio viaggio di 1000 giorni toccando 44 Paesi e 5 Continenti.

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

6- Qual è stato il Paese che ti ha lasciato di più e quale, invece, quello che ti ha emozionato meno?
Il Nepal è sicuramente il Paese che mi è rimasto nel cuore. Qui ho svolto anche attività di volontario ed ho avuto così l’opportunità di entrare molto in contatto con la popolazione locale.
Il Costa Rica, invece, è sicuramente quello che mi ha emozionato meno perché i contatti umani sono molto difficili e, se non si ha modo di approfondire i legami con le persone, l’emozione viene meno.

7- Non hai paura che la tua nuova vita diventi lo stesso una routine dalla quale scappare?
Credo che la mia nuova vita possa diventare solo una meravigliosa routine 🙂
Difficile che una routine fatta di viaggi e di infinite nuove scoperte possa essere noiosa.

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

8- Il tuo libro. Quando lo hai scritto? Come ti è venuta l’idea?
Durante il viaggio ho dapprima lanciato il mio blog Trip Therapy e realizzato video che sono stati trasmessi durante la trasmissione Il Mondo di Licia Colò.

Dopo che la mia avventura era diventata virale in rete, sul cargo dall’Australia al Nordamerica dove non c’era connessione e la noia mi stava divorando, ho deciso di iniziare a scrivere il mio libro come una sorta di diario che si è poi trasformato in un romanzo in chiave autobiografica.

Ho voluto scrivere l’intero libro all’interno del viaggio per dargli un carattere puro non condizionato dal rientro a casa. Quando sono arrivato a Marrakech mi sono fermato un pò di più ed ho terminato di scriverlo.

Al mio rientro ho subito autopubblicato il libro che ha avuto molto successo. Quella attuale è una nuova edizione della casa editrice Sperling & Kupfer riveduta, corretta e arricchita con mappe e foto.

Clicca qui per acquistare: L’orizzonte, ogni giorno, un pò più in là.

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

9- Oggi, a livello lavorativo, sei contento della tua posizione di freelance? Di cosa ti occupi nello specifico?
Oggi posso dire di essere davvero felice, di essere consapevole della mia vita. Mi occupo di coordinare viaggi di tipo esperienziale. Faccio vivere ad altri viaggiatori emozioni uniche a contatto con le popolazioni locali 🙂
Amo e appoggio la filosofia del turismo responsabile e i miei viaggi hanno prima di tutto una profonda stima e rispetto per il territorio e le persone del posto.
Oltre a questa attività di coordinamento, mi occupo di blogging, foto e video e ho iniziato a scrivere il mio secondo romanzo!

10- Che cosa significa per te viaggiare? Lancia un messaggio ai lettori del blog!
Viaggiare è vivere, è una metafora della vita.
Viaggiare fa scorrere sangue nelle vene e permette di trasformarti in una persona migliore.
Penso che la differenza tra turista e viaggiatore non sia tanto dovuta alla curiosità ma al tempo a disposizione per scoprire ed esplorare un nuovo Paese. Il viaggiatore può muoversi più lentamente e assaporare tutto con molta più calma.

G R A Z I E di cuore Claudio!

Claudio Pelizzeni, viaggiatore per passione

Ti è piaciuta la storia di Claudio? E tu, sei davvero felice della tua vita?
Ti lascio meditare 🙂

[Photo credits: Claudio Pelizzeni]