Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere La Sardegna non è solo mare

La Sardegna non è solo mare

, / 9

La Sardegna non è solo mare.

In molti non lo sanno, in molti vanno in Sardegna per vedere solo la costa ma io ti posso assicurare che quest’isola ha molto di più: città bellissime, paesini da scoprire, nuraghi e domus de janas da non perdere!
Nel mio #SardegnaOnTheRoad ho aggiunto tappe di questo tipo e sono state piacevoli emozioni.

Ecco le tappe di “non mare” che ho fatto.
IGLESIAS
Città molto vivace che si trova nella Sardegna sud-occidentale. Sono stata a cena qui durante la mia visita in Costa Verde.
Per raggiungerla da Arbus, dove mi trovavo io, ci sono due strade.
Consiglio: prendi quella che passa per il paese di Fluminimaggiore quando è ancora giorno poiché potrai godere di un panorama spettacolare in mezzo alla natura mentre al ritorno prendi l’altra che è molto più dritta e con molte meno curve.
Il centro storico, parte interessante di questa città, è un insieme di piazze e vie chiuse al traffico dove la gente si ritrova per godere della brezza estiva.

PULA
Questo paese mi è piaciuto davvero tanto e te lo consiglio vivamente.
Si trova nella costa meridionale della Sardegna. E’ un paese molto vivace con delle belle vie e piazze.
Nella piazza principale, Piazza del Popolo, potrai mangiare o anche solo prendere qualcosa da bere in uno dei numerosi locali che vi si trovano.
In Luglio e Agosto c’è la manifestazione “Dimensione Estate” che prevede molti spettacoli. La sera che siamo andati noi c’era una serata dedicata ai bambini.

CAGLIARI
Io mi sono subito innamorata di questa città e della sua gente molto gentile ed ospitale! E’ stato amore a prima vista. Siamo stati due sere a Cagliari in quanto ad eventi non ha da invidiare nulla a nessuno.
La prima sera ne abbiamo approfittato per farci un giro in centro durante la “Notte Arancione“, evento che fa parte delle “Notti Colorate Estive” che si tiene tutti i giovedì ed ogni settimana è dedicata ad un colore diverso con negozi aperti, mercatini e musica dal vivo.
Abbiamo cenato in Piazza Yenne dove ci sono molti ristorantini di pesce o pizzerie, siamo arrivati alla Torre dell’Elefante al Castello con l’ascensore che si prende dietro Piazza Yenne dopo le scalette di Santa Chiara, siamo andati a godere del panorama di Cagliari da  Bastione San Remy.
La seconda sera che siamo stati a Cagliari abbiamo partecipato ad un pazzesco Festival al Poetto, spiaggia di 12 km! Siamo capitati durante il Festival “Mondo Ichnusa” per il centenario di questa birra!
la sardegna non è solo mare
Avevano organizzato un mega palco con importanti cantanti e il tutto gratuito! Non mi potevo di certo perdere la serata che vedeva protagonisti i miei amati Negrita.
Consiglio: vai a Cagliari ed informati sui vari eventi che sicuramente anche quando andrai ce ne sarà uno!
Per il parcheggio se non trovi nulla in centro ti consiglio il parcheggio sotterraneo Regina Elena, in Viale Regina Elena…è stata la nostra salvezza dopo un’ora che giravamo senza trovare posto!!!

BARUMINI “SU NURAXI”
la sardegna non è solo mare
In Sardegna potrai trovare tantissimi Nuraghi dislocati in tutta l’isola. Noi abbiamo deciso di visitare questo che è uno dei più importanti della zona ed è anche l’unico censito dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità: “Nuraghe su Nuraxi“.
Lo potrai trovare nella zona della Marmilla.
Ingresso: €9 intero
La visita è possibile solo con una guida e dura circa un’ora. I tour partono ogni mezz’ora dall’ingresso principale.
Consiglio: se capiti sull’ora di pranzo portati un cappello perchè se non c’è vento sarà molto dura la visita che è quasi tutta sotto il sole!
Con il biglietto della visita potrai usufruire di una promozione per mangiare al Bar della Fondazione lì davanti: panino, bibita e caffè a €6.
I nuraghi potevano avere diverse funzioni.
E questo che funzione aveva?
Te lo lascio scoprire da solo! Ovviamente devi andarci e una fantastica guida ti spiegherà tutto!!!
In Sardegna si trovano anche molte Domuns De Janas, tombe dei giganti, che vale la pena visitare.
la sardegna non è solo mare
Durante il tuo percorso in macchina troverai l’indicazione molte volte…il mio consiglio?
Seguire l’indicazione per vederne una da vicino!

ULASSAI
la sardegna non è solo mare
Se hai un pò di tempo ti consiglio di passare da questa zona. Si trova lungo una delle strade che da Barumini porta nella costa ad Arbatax.
Arrivando in macchina ti sembrerà di passare attraverso un paesaggio magico.
Il paesino si trova alle pendici alberate delle montagne di Ulassai.
Questa zona è molto indicata per il trekking.
Consiglio: non passare tutti i giorni al mare senza mai addentrarti nelle montagne della Sardegna! Lascia il caldo e la spiaggia affollata e viene a rilassarti mezza giornata quassù!

GROTTA DEL FICO
la sardegna non è solo mare
Questa è una delle tappe facoltative della gita in gommone nel Golfo di Orosei.
La Grotta del Fico è aperta al pubblico dal 2003, si trova nel territorio di Baunei ed è raggiungibile solo via mare.
Ingresso: €8 intero
Ex rifugio della foca monaca si chiama così perchè quando fu scoperta c’era un grosso albero di fico di fronte all’ingresso. Stalattiti e stalagmiti formano l’interno della grotta.
Una guida ti accompagnerà alla scoperta di questo posto nascosto lungo la muraglia calcarea del Golfo di Orosei.
Consiglio: portati una felpa perchè la temperatura percepita all’interno è piuttosto in bassa in confronto alla giornata estiva che ci sarà fuori.

SANTA MARIA NAVARRESE
Piccolo paesino di mare poco distante da Arbatax. Qui potrai comprare le escursioni di mare per scoprire il Golfo di Orosei in una delle varie agenzie locali.
Nel paesino c’è il M&C Puddu’s…cos’è?! Dovrai aspettare il post sui ristoranti per saperlo…ti posso anticipare solo che è fantastico!

ORGOSOLO
la sardegna non è solo mare
Ci troviamo qui nella Barbagia di Ollolai.
Orgosolo è stato per molto tempo al centro delle cronache della Sardegna come uno dei luoghi più pericolosi per via dei rapimenti e degli assassini.
Oggi questo caratteristico paesino della Barbagia è diventato turisticamente importante grazie ai numerosi murales che colorano le sue vie. L’idea dei murales venne ad un professore toscano nel 1975 che iniziò questo progetto con i suoi alunni per commemorare il 30° anniversario della Liberazione.
Passeggia per le vie del centro e ne scoprirai tantissimi e alcuni sono davvero belli e commuoventi!

OLIENA
la sardegna non è solo mare
Il paese da leggere“.
Perché?
Perché lungo le sue eleganti vie acciottolate potrai leggere delle pergamene dipinte sui muri che ti faranno da guida nel paese.
Ti sentirai come all’interno di una caccia al tesoro…un’atmosfera magica ti sorprenderà. Poco distante da Orgosolo ti consiglio una sosta qui prima di continuare il tuo percorso.

OROSEI
Magari poco conosciuto e poco frequentato da turisti, come ci è stato riferito da una signora che gestisce un B&B nel centro, perché vicino alla molto più famosa e turistica Cala Gonone o forse perché non direttamente sul mare come Marina di Orosei…questo piccolo paesino ti saprà far passare una serata piacevole.
Numerose piazze e vie molto caratteristiche, numerosi ristorantini per la strada, gente simpatica, feste di paese e bancarelle: ecco Orosei!
Scegli il ristorantino che più ti ispira fiducia, siediti e goditi la tua cena…
Consiglio: vai a cena in paesini dell’interno, come questo, in quanto l’aria di mare e la folla di turisti ti accompagnerà durante tutto il giorno…perché non scegliere un posticino più intimo per la sera?!

SAN TEODORO
San Teodoro è una delle località turistiche per eccellenza in Sardegna. Molto frequentata da giovani “modaioli” ma anche da famiglie. Il centro storico è davvero carino e durante tutta l’estate potrai fare un giro nel mercatino estivo che si svolge in tutto il paese con numerose bancarelle di artigiani e non.
Troverai negozi aperti, piazze piene di gente, caos, fila al ristorante…se vieni dal sud rimarrai un attimo “allucinato” per la differenza.
Quest’anno il locale Buddha del Mar in Piazza Gallura, consigliato anche dalla Lonely Planet, è rimasto chiuso.

Stai per organizzare il tuo viaggio in Sardegna?
Mi raccomando non ti dimenticare di inserire nell’itinerario queste o altre tappe nell’interno dell’Isola.

Nel prossimo post ti darò alcuni consigli su dove dormire spendendo pochissimo…

3 Pingbacks/Trackbacks