Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Arte Sella sculpture park

Arte Sella sculpture park

, / 1

Arte Sella sculpture park.

C’è un luogo, nella Val di Sella, magico. Non lo conoscevo e non ne avevo mai sentito parlare. Appena ho letto il programma del tour che mi aspettava in questa valle del Trentino mi sono documentata ed ho pensato che sarebbe stata la tappa più spettacolare e curiosa.
Questo luogo si chiama Arte Sella.
Un’arte diversa, alternativa, ecologica e naturale. Si, perché in questo parco potrai ammirare delle bellissime sculture che seguono la filosofia del fare arte nella natura.
Arte Sella
L’opera d’arte si allea con la natura, con lo spazio in cui viene creata e che la circonda. I materiali utilizzati, per fare queste installazioni, sono foglie, rami di alberi, pietra e terra e vengono recuperati nell’area circostante.
Una volta terminata, l’opera resta in balia del tempo, delle condizioni climatiche e del passare delle stagioni.
L’Associazione Arte Sella ha sviluppato, dal 1986, un percorso ad ingresso gratuito di tre chilometri, accessibile in tutte le stagioni, dove puoi immergerti in un percorso ArteNatura. Inoltre, con visita a pagamento, troverai un bellissimo spazio espositivo anche a Malga Costa, dove sono stata io.
Arte Sella
Appena inizierai a camminare in questo parco di sculture naturali ti renderai conto che ogni opera ha trovato, all’interno di esso, il giusto spazio per essere creata. Nulla è lasciato al caso.
Gli artisti si candidano, vengono scelti e, insieme all’Associazione, decidono il luogo migliore per la propria opera, richiedono i materiali necessari per svilupparla e poi si trasferiscono qui per realizzarla. L’opera rimane nel parco finché non muore. Finché il tempo non la rovina e non la rende pericolosa. L’opera nasce e muore ad Arte Sella.
Lo spazio naturale di Malga Costa è caratterizzato dalla Cattedrale Vegetale, un’opera di Giuliano Mauri e realizzata qui nel 2001. Con la natura ed i suoi elementi l’artista ha riprodotto una imponente cattedrale gotica a tre navate. La Cattedrale è in continuo mutamento in quanto all’interno di essa sono state piantate altre piante che prenderanno il posto di quelle che nei prossimi 20 anni diventeranno adulte e poi marciranno.
Cattedrale Vegetale
Infatti, se visiterai questo spazio o il percorso ArteNatura a distanza di anni, non troverai mai le stesse opere, non percepirai le stesse sensazioni. Ogni anno i luoghi si arricchiscono di nuove installazioni e finora più di 300 artisti hanno contribuito alla realizzazione di questo luogo magico.
Ma Malga Costa è anche uno spazio culturale dove, all’interno del parco di sculture hanno fatto concerti, e altre attività, artisti come Lorenzo Cherubini, Elisa, Vinicio Capossela e Goran Bregovic.
Ti consiglio di fare una visita guidata (su prenotazione) per assaporare fino in fondo l’essenza di ogni opera e per immergerti nel pensiero e nel significato che ha voluto dargli l’artista.
Ogni stagione, poi, racchiude in sé una sua bellezza e, dopo aver visitato Arte Sella in estate, mi piacerebbe molto rivedere le installazioni ricoperte dalla neve facendomi la passeggiata nel bosco con le ciaspole!
Finita la visita alla Malga Costa ti consiglio di fermarti a mangiare lì al punto di ristoro Dall’Ersilia (informazioni e prenotazioni: 0461 761092) dove potrai gustare dei piatti e delle ricette tipiche. Dai formaggi, ai dolci, al vino: tutto è locale!
Se il mio post ti ha incuriosito e ti è venuta voglia di andare ad Arte Sella sotto trovi alcuni contatti utili.
Arte Sella
[Photo credits: Arte Sella]

Arte Sella
Corso Ausugum 55-57
38051 Borgo Valsugana (Tn)
Telefono: 0461 751251
Email: artesella@yahoo.it

Buona scoperta!

Stai cercando dove dormire in Valsugana?

One Pingback/Trackback