Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Cosa vedere in Islanda

Cosa vedere in Islanda

, / 0

Cosa vedere in Islanda.

Potremmo definirla una terra oltre, una terra estrema, una terra di misteriosa bellezza.
Fatta di ghiaccio, di cascate e di geyser.
È l’Islanda, una delle ultime terre emerse d’Europa, ancora primordiale in molti dei suoi paesaggi.
Cosa vedere in Islanda
Un Paese tutto da scoprire, a partire dalla sua capitale dal nome impronunciabile, Reykjavík, con i suoi 120.000 abitanti, la metà dell’intera popolazione islandese. Reykjavík è il centro della vita economica del Paese, nonché centro culturale, con i suoi teatri, concerti, gallerie d’arte e non mancano di certo i divertimenti, diurni e notturni, sui quali gli islandesi dimostrano grande capacità inventiva.
Ad esempio, per aggirare il divieto del gioco d’azzardo in vigore nel Paese, è in programma l’apertura – entro il 2014 – di sale da gioco galleggianti all’interno di navi da crociera: si aprirebbe così una nuova frontiera con i casinò acquatici, e l’offerta turistica islandese potrebbe attrarre nuovi visitatori.

Ma torniamo alla natura d’Islanda e allo spettacolo che sa regalare in ogni angolo.
A soli 40 km dalla capitale, imperdibile è la Laguna Blu di Grindavík, il lago geotermico più famoso del Paese.
La sua acqua turchese, che ha una temperatura di circa 38°C, grazie al fondo di minerali e alla presenza di una particolare alga, ha moltissime proprietà benefiche, curative e cosmetiche: immergersi è d’obbligo.

Imperdibile è poi la visita al cosiddetto Golden Circle, l’insieme delle tre attrazioni naturalistiche più note d’Islanda, formato da una cascata, un geyser e un parco nazionale.

Cosa vedere in Islanda

Foto di Francesco_G (Flickr)

Gullfoss, soprannominata la “cascata d’oro” o la regina di tutte le cascate islandesi per la spettacolarità del suo doppio salto di 32 metri, produce un getto d’acqua potentissimo e assordante. Suggestiva da vedere in ogni periodo dell’anno, regala splendidi arcobaleni d’estate e la caduta di interi blocchi di ghiaccio d’inverno.
Proseguendo il tour, a Geysir si può ammirare il più celebre geyser del Paese (proprio da qui deriva il nome di questo fenomeno naturale). Lo spettacolo che ci si trova di fronte è davvero impressionante, grazie allo Strokkur, che erutta ogni cinque minuti, un getto d’acqua bollente che raggiunge altezze impressionanti.
Infine Thingvellir, Parco Nazionale Patrimonio dell’Unesco, è un sito molto importante a livello storico: proprio qui, più di mille anni fa, si riuniva il parlamento islandese, il più antico del mondo.

Ti lascio con un ultimo suggerimento prima di augurarti buon viaggio: non dimenticarti di informarti sui periodi in cui è possibile vivere la strana magia dell’aurora boreale, quando il sole non tramonta mai.
Potrebbe essere un motivo in più per visitare la bellissima Islanda.