Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Escursione a Comino

Escursione a Comino

, / 5

Escursione a Comino.

Preparo lo zaino con tutto il necessario per godermi un pomeriggio in barca. La giornata di oggi prevede l’escursione a Comino. Costume, asciugamano, occhiali da sole, acqua, crema solare: ed è tutto pronto.
Corriamo all’imbarco con il nostro pulmino e gli occhi ci brillano di felicità. In una calda giornata di Ottobre, mentre il sole ci protegge con i suoi raggi luminosi, una barca ci sta aspettando al porto L-lmgarr di Gozo. Il vento inizia a giocare con i mie capelli, la brezza marina mi riempie di emozione, il colore del mare rispecchia sotto fasci di luce.
Partiamo veloci, giusto il tempo per aggrapparsi bene alla barca e via: la piccola Comino e la minuscola Cominotto ci attendono là nel mare cristallino.
Escursione a Comino
Una meraviglia naturale appare di fronte ai nostri occhi, mentre la barca rallenta ci rendiamo conto di essere arrivati a La Laguna Blu che rende famosa Comino in tutto il mondo. Un luogo ideale per il nuoto, lo snorkeling, le immersioni alla scoperta della fauna marina e tanti altri tipi di sport acquatici come il wakeboard e lo sci nautico.
Escursione a Comino
Comino, la sorella minore delle isole maltesi [lunga 2,5 Km e larga 1,5 Km], situata tra Malta e Gozo, è bagnata da acque turchesi. Il suo nome si pensa derivi da quello del finocchio selvatico, chiamato kemmuna in maltese, che si trova nell’isola.
Uno spettacolo naturale senza traffico, lontano dal caos cittadino, ideale per un’escursione durante tutto l’anno. Pensa ad un paradiso baciato dal sole, ricco di fiori, circondato da una piscina naturale, riserva faunistica per gli uccelli e luogo di avvistamento del biacco nero [innocuo serpente di campagna tipico delle isole maltesi]: questa è Comino.
Insieme a Cominotto, minuscola isola disabitata, forma un canale molto stretto [chiuso alle imbarcazioni dal 1993 per tutelare l’equilibrio ambientale], che prende il nome di Blue Lagoon.
Se ami il mare, anche solo per lunghe nuotate [da Comino puoi raggiungere a nuoto Cominotto], ti innamorerai di questo piccolo angolo di mondo isolato dal resto del pianeta.

Ti consiglio di recarti qui in periodi di bassa stagione per non trovare il super affollamento turistico che approda qui dagli anni sessanta e avere la possibilità di goderti l’isola in completo [o quasi] silenzio in simbiosi con la natura circostante [se passi da Comino in alta stagione, dopo avere ammirato la Laguna Blu, recati presso calette più nascoste e meno frequentate ma altrettanto meravigliose per avere il tuo attimo di relax].
Escursione a Comino
Dato che Comino ha un solo hotel [nella Baia di San Niklaw con apertura stagionale] se preferisci soggiornare qui ti suggerisco di muoverti per tempo altrimenti potrai sempre fare escursioni di una giornata oppure decidere per un viaggio in barca a vela.

Prima di tuffarci in questo mare azzurro, invaso dal sole, abbiamo curiosato all’interno delle grotte che formano il paesaggio circostante. Entrare con la barca al loro interno, ammirare il colore della roccia che si riflette nel blu, parlare sottovoce per paura di disturbare la fauna marina. Siamo entrati ed usciti da circa una decina di grotte e, ogni volta, lo stupore era sempre lo stesso: le sfumature di questa zona di Mediterraneo ci avevano stregato.
Escursione a Comino
Una volta approdato nell’isola [e magari dopo esserti concesso un super bagno], dove attualmente risiedono quattro persone e non circolano veicoli se non quelli degli abitanti e dell’hotel, se ami il trekking e le passeggiate in campagna potrai anche dedicarti a queste attività.
Perché un’escursione a Comino è anche questo.

Esiste un facile sentiero circolare [consigliato da ottobre a maggio], che parte e ritorna alla Laguna Blu, che ti condurrà verso la scoperta delle scogliere sul lato orientale dell’isola, della Torre di Santa Maria [Torre dei Cavalieri, costruita nel 1618], della Laguna di Cristallo [famosa anche con il nome di tana del coniglio selvatico, che potresti incontrare lungo il sentiero], della Baia di Santa Marija, delle Grotte di Imnieri.
Escursione a Comino
Circondato da fiori colorati e dalla tipica macchia mediterranea potrai goderti in assoluto silenzio e libertà questa zona di Comino visitata da pochi [la maggior parte della gente si blocca alla Laguna Blu]. Ricercare la flora rara, scoprire la chiesa e avvistare la lucertola maltese sono solo alcuni dettagli che ti potrà regalare la piccola isola dell’arcipelago maltese, ex nascondiglio dei corsari.
Esci dagli itinerari del turismo di massa e viviti la Comino verde e sostenibile. Una camminata in campagna di circa 7 chilometri per avere di fronte a te uno scenario visto in poche fotografie e respirato da poche persone.

Ed ora che conosci la vera essenza dell’isola, quella che va oltre a la Laguna Blu, non vorrai mica perderti l’escursione a Comino durante un tuo viaggio a Malta, vero?
Assapora lo spirito rurale delle isole maltesi e lasciati trasportare dal suono delle onde, buon cammino.

One Pingback/Trackback