Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Ischia 5 tappe da non perdere

Ischia 5 tappe da non perdere

, / 0

Ischia 5 tappe da non perdere.

Isola come sinonimo di libertà selvaggia. Un on the road alla ricerca dello scorcio sul mare più pittoresco e suggestivo. Perché da ogni lato ti girerai avrai sempre la fortuna di scorgere quella macchia indelebile di blu che fa battere il cuore. luxuryischia

E così ad Ischia sono andata alla ricerca di quel mix di colori che fanno vibrare la mia anima e rendono curiosa la mia mente. Verde e blu. Blu e verde.

Hai già visitato Ischia? Stai progettando un viaggio da queste parti?
Leggi subito i miei consigli di viaggio e non perderti le 5 tappe per vivere l’isola a 360°!

1-Benessere

Ischia è famosa in tutto il mondo per essere uno dei più rinomati centri per il turismo termale in Italia. Tante sono le strutture che propongono servizi per il tuo benessere e la tua bellezza in giro per tutta l’isola.
Uno di questi è il Negombo, un parco idrotermale con spiaggia e giardini. Al suo interno potrai respirare la vera essenza dello stare bene e raggiungere quello stato di piacere infinito dato dalle sorgenti termali ma anche dalla spiaggia e dal verde della natura.
All’interno del parco ci sono varie piscine, ognuna con un diverso scopo: rilassamento, prevenzione dei reumatismi, bellezza della pelle. Inoltre ci sono vasche idromassaggio per la circolazione, bagni turchi per l’eliminazione di tossine e il mare della meravigliosa Baia di San Montano per lo iodio e il nuoto.
Ognuno al suo interno troverà il percorso che più si addice alle sue esigenze. Entrando al Negombo imparerai a volerti bene e a prenderti cura di te. Rilassati e coccolati, le acque sorgive del Negombo faranno il resto.
Contatti
Negombo
Baia di S. Montano
80076 Lacco Ameno
Telefono +39 081 986152
Email negombo@negombo.it

2-Natura

Ischia, isola verde, è ricca di una natura rigogliosa e brillante. Basterà girarla in lungo e in largo per accorgersi della sua indiscutibile bellezza. La natura a Forio sboccia presso i Giardini La Mortella [il cui nome deriva dalla pianta di mirto che si trova all’ingresso]. Questo luogo racconta la storia di Susana [collezionista botanica] e William Walton [musicista inglese del ventesimo secolo] che vissero a Forio e crearono questo giardino esotico che ti farà perdere la testa.
Al suo interno potrai ammirare tantissime specie di piante e fiori esotici inseriti perfettamente, grazie all’opera dell’architetto paesaggista Page, all’interno di una location costituita da rocce vulcaniche, percorsi d’acqua e fontane.
Passeggia lentamente all’interno de La Mortella e goditi il paesaggio. Attraversa i viali e i sentieri del parco e goditi le vedute panoramiche sulla baia di Forio.
Questo giardino, oltre ad aver vinto il premio per la manutenzione, è stato anche insignito del titolo di giardino più bello d’Europa nel 2004.
Ma oltre ad essere un regno indiscusso di specie di piante tropicali e subtropicali, la Mortella è anche sede di padiglioni ed elementi magici e spirituali come il Tempio del Sole, la Serra delle Orchidee, la Sala Thai circondata da fiori di loto, la Fontana dei Coccodrilli, la Serra Tropicale, con la Bocca, dove è coltivata la ninfea gigante Victoria Amazonica, il Teatrino delle Marionette.
Un paesaggio fantastico e surreale che ti stregherà, una passeggiata in un mondo parallelo che scatenerà la tua creatività, una tappa assolutamente da non perdere a Ischia!
Contatti
Giardini La Mortella
Fondazione William Walton e La Mortella
Via Francesco Calise 39
Forio d’Ischia
Telefono +39 081986220
Email info@lamortella.org

3-Tipicità
Ischia 5 tappe da non perdere
Come ogni luogo al mondo, anche Ischia ha le sua tipicità. La più simpatica e divertente è data dal detto: “ad Ischia si mangia, si beve e si fischia [e fa fiasco chi non fischia!]”.
Quindi non vuoi anche tu comprarti un fischietto tipico di Ischia? Vai a Casamicciola Terme e troverai La Fischietteria del Corso di Luigi, inventore dei fischi ischitani fatti in terracotta, dove scoprire la storia di questo curioso oggetto del desiderio!

Troverai fishietti di tutti i colori e forme e ovviamente ognuno di questi avrà un significato specifico!
Qualche esempio divertente? 🙂
Se vuoi perdere la pancia, f…Ischia il corno color arancia
Si ‘a capa nun vuò perde, f…Ischia il corno dell’Isola verde
Fischia nel corno blu e nisciuno te po’ siccià chiù
F…Ischia il corno color violetto e vai meglio anche nel letto…!!!
Ma per comprendere la vera atmosfera di questo luogo devi assolutamente passare in negozio e conoscere il mitico Luigi.
Contatti
La Fischietteria del Corso
Corso Luigi Manzi 11
Casamicciola Terme
Telefono +39 081 994141
Email info@fischidischia.it

4-Feste patronali
Quando sono andata a Ischia ho avuto la fortuna di partecipare alla Festa Patronale di Lacco Ameno, dedicata a Santa Restituita. Un magnifico e pittoresco borgo vista mare, addobbato con luci imponenti e appariscenti, festeggiava con musica, fuochi d’artificio e mercatini di dolciumi la sua santa.
Questa festa si svolge a Maggio e segna anche l’inizio della bella stagione.
Partecipando a una festa patronale ti sentirai parte della comunità isolana che festeggia al ritmo di colori e suoni e potrai vivere l’atmosfera tipica di Ischia in festa.

5-Tour dell’isola
Ischia 5 tappe da non perdere
Per scoprire Ischia, per ammirare la sua bellezza e per volgere il tuo sguardo verso l’orizzonte ti consiglio un tour dell’isola verde [detta così sia per la vegetazione che per la forte presenza di tufo verde].
Partendo da Forio dirigiti verso Lacco Ameno. Dalla vetta del San Montano Resort & SPA potrai scattare la tua cartolina. La Baia di San Montano, con sabbia bianca e fondale basso, apparirà sotto ai tuoi occhi in tutto il suo splendore. Da qui si ammira anche il Bosco di Zaro, uno dei luoghi verdi dell’isola.
Lacco Ameno, oltre che per la festa patronale di Santa Restituita, è famoso anche per il fungo, un’opera d’arte naturale situata in mezzo al mare e fatta di tufo verde che somiglia molto a un fungo.

Proseguendo verso est si arriva a Casamicciola, cuore del termalismo ischitano e sede de La Fischietteria del Corso.
Un altro polmone verde dell’isola, il Bosco della Maddalena, si trova a meno di un chilometro da Ischia e dal centro di Casamicciola.
Giungendo a Ischia Porto devi fare un salto al Bar Calise, il più rinomato della zona e ottimo per una degustazione di caffè e frolla a base di ricotta e semolino, con cannella e vaniglia. Qui la sera Via Roma si anima con eventi e kermesse estive e i locali si riempiono di giovani provenienti da ogni dove.
Proseguendo verso il Castello Aragonese e la Baia Carta Romana, si incontra Ischia Ponte dove ti consiglio una passeggiata in pineta e uno shopping serale sfrenato cullato dal piacevole maestrale.
Ischia 5 tappe da non perdere
La baia è famosa per la Festa di Sant’Anna che il 26 luglio anima con luci e colori questo magnifico luogo.
Se sei alla ricerca di una spiaggia molto soleggiata spingiti ancora verso sud verso la Baia dei Maronti, nel comune di Barano. Questa, grazie alla profondità del suo mare, è stata location dei Campionati Mondiali di Apnea.
Da un punto panoramico, situato lungo il tragitto, potrai scattare un’altra deliziosa cartolina alla Spiaggia dei Maronti e al borgo di Sant’Angelo.
Il paesino di Sant’angelo, ex villaggio dei pescatori, è uno dei più amati dai turisti. A renderlo così tanto piacevole c’è una piazzetta piena di ristoranti e locali, una via piena di negozi di ceramiche [tipiche dell’isola] e un caratteristico porto turistico.
Prima di entrare a Sant’Angelo goditi una spremuta di arancia e limone [detta acquaiolo] del signore Enzo La Bomba, un chioschetto tipico situato lungo la strada.
Anche andando verso l’interno, e quindi arrivando al Belvedere di Serrara Fontana, avrai un’altra suggestiva cartolina di Sant’Angelo da portare sempre nel tuo cuore. Qui, nel bar del belvedere, potrai anche degustare liquori tipici della zona come il meloncello, il limoncello e l’alternativa alla rucola.
Ischia è anche importante per il turismo enologico. Infatti nell’isola si trovano tante case vinicole. Una di queste è Casa D’Ambra, situata non lontano da Serrara. Qui si producono un 75% di vini bianchi e, tra questi, ti suggerisco di non perderti il Biancolella e il Forastera.
Spingendoti verso il cuore dell’isola non perderti il Monte Epomeo, raggiungibile a cavallo, e Buonopane, frazione con sorgente con acque cicatrizzanti.
Restando, invece, lungo la costa, di notevole bellezza e importanza è Sorgeto, situata nella località di Panza. Una baia con acqua termale calda che raggiunge anche i 60° ideale per bagni anche in inverno e per un momento di relax in una serata di luna piena.
Per raggiungerla puoi prendere un bus, scendere a Panza, percorrere circa 1km a piedi e giungere a Sorgeto dopo circa 200 scalini oppure dal porticciolo di Sant’Angelo puoi prendere un taxi di mare.
Continuando il tour si incontra la Baia di Citara con sfondo color smeraldo, grazie al tufo che arricchisce i fondali, e il caratteristico faro di Punta Imperatore che si trova sul promontorio della baia. Qui vicino si trova un altro importante centro termale: Giardini Poseidon. Il sole tramonta proprio qui davanti … vuoi perderti un bagno estivo alle 21 durante questo fenomeno naturale?! 🙂
La Spiaggia Cava dell’Isola, invece, è ideale peri giovani in quanto libera e selvaggia e ideale per ammirare tramonti mozzafiato e il green flash [raggio verde dovuto alla brezza marina].
Rientrando verso Forio, si scorgono gli scogli degli innamorati e quello, detto, della suocera, fatti in tufo verde. Qui vicino, a Forio, c’è anche la Chiesetta del Soccorso che è il posto migliore per ammirare i tramonti di Ischia!
Rientrato a Forio è giunta l’ora di godersi la serata e vivere la notte in uno dei tanti locali del centro pieni di giovani durante tutta la stagione.

Ischia è un’isola adatta a turisti di ogni tipo. Qui potrai trovare benessere e centri termali, natura e sentieri trekking, strada del vino e degustazioni, tipicità e feste patronali, mare e montagne, divertimenti e locali.

Tu che tipo sei? Costruisciti l’itinerario più adatto alle tue esigenze e goditi l’isola verde!

Buon viaggio 🙂