Viaggi e Web 2.0

Organizzare un viaggio a Fuerteventura

Organizzare un viaggio a Fuerteventura.

Quando sento che qualcuno sta per organizzare un viaggio a Fuerteventura impazzisco di gioia per lui. E’ stato uno di quei viaggi che mi ha colpito piacevolmente. Una delle isole dell’arcipelago delle Canarie dove regna l’eterna primavera e dove io vorrei tornare molto presto.
Si, diciamolo, è la mia preferita tra quelle visitate fino ad oggi.
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura in qualsiasi stagione e mese dell’anno per ammirarne la natura selvaggia, le spiagge infinite, le dune di sabbia così morbide e delicate.
Oltre ad essere fantastica in primavera e estate, può anche essere la tua meta low cost per sfuggire al freddo inverno italiano.
L’isola baciata dal sole è ideale sia per chi ama gli sport acquatici che per chi adora passare giornate in spiaggia tra bagni e passeggiate.
Ma Fuerteventura non è solo questo. Quello che più mi è piaciuto del viaggio è stato attraversarla da nord a sud in macchina. Intorno a te una natura paurosa muterà chilometro dopo chilometro. Un paesaggio, simile a quello africano [basti pensare che Cap Juby in Marocco dista da lei solo 100 km], ti accoglierà e ti libererà la mente. Cactus, allevamenti di capre, centri abitati, vulcani sono lì per regalarti sorrisi.
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Stai per organizzare un viaggio a Fuerteventura anche tu?
Ecco cosa ti consiglio di non perdere.
Innanzitutto come base per la tua vacanza ti suggerisco Corralejo, una graziosa cittadina situata a nord dell’isola, dove troverai tanti ristoranti e locali dove passare una piacevole serata vista mare, negozi per lo shopping, aparthotel per il tuo soggiorno. L’ex villaggio di pescatori vicino al porto è anche la culla delle famose dune di sabbia protette come parco naturale. Luogo ideale per praticare il windsurf, il surf e il kitesurf grazie al costante vento che modifica le dune rendendole uniche e meravigliose. Ma se ami rimanere in spiaggia come una lucertola non ti preoccupare. Riparati dietro alle collinette di massi create da altri viaggiatori o creati tu un piccolo nascondiglio per schivare il vento. Togliti le scarpe e lascia affondare i tuoi piedi nella sabbia per non perderti la piacevole sensazione di libertà.
Da Corralejo puoi prendere un traghetto per la Isla de Lobos. Un minuscolo isolotto dove potrai rilassarti in spiaggia, fare un bagno nell’acqua turchese, intraprendere una passeggiata e mangiare al chiringuito. Ideale anche per chi ama il birdwatching, le immersioni e il surf. Andando in bassa stagione potrai anche goderti l’escursione senza troppa gente, la piccola isola vale davvero la pena di essere scoperta!
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Un’altra spiaggia che mi è rimasta nel cuore è El Cotillo. Quindi se stai per organizzare un viaggio a Fuerteventura, non perdertela. Un luogo tranquillo dove goderti il mare facendo immersioni o provando il surf [cosa che mi sono amaramente pentita di non aver fatto!].
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Scendendo verso sud incontrerai la Costa Calma, la Playa de Sotavento de Jandia e Morro Jable: chilometri infiniti di sabbia bianca e dorata dove praticare sport [windsurf, kitesurf], fare jogging e rilassarti godendo del sole di Fuerteventura.
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
La Peninsula de Jandia comprende, inoltre, anche La Pared sulla costa occidentale [amata dai surfisti] e Cofete [raggiungibile con fuoristrada o a piedi].
Ma l’isola non è solo mare perciò se stai per organizzare un viaggio a Fuerteventura non dimenticarti di inserire nel tuo itinerario:

La Oliva con la sua Iglesias de Nuestra Senora de la Candelaria, la casa de los Coroneles culla di opere di arte moderna, il Centro de Arte Canario con opere di artisti locali come Cesar Manrique [leggi Cosa non perdere a Lanzarote per scoprire l’artista];
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Betancuria formata da case rurali che risplendono bianche sotto ai raggi del sole, muretti a secco e incantevole vegetazione, è la sede dalle iglesia de Santa Maria, il Museo Artesania e il Museo de Arte Sacro;
Antigua, Pajara: sono altre due località che potrai visitare per ammirare la tranquillità del luogo, la natura e le chiese locali.
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Se stai per organizzare un viaggio a Fuerteventura, dopo aver trovato un biglietto aereo economico, aver prenotato un aparthotel a Corralejo, aver fatto la valigia con costumi, infradito e creme solari vola fino a Puerto del Rosario [città dove si trova l’aeroporto dell’isola].
Il mezzo per visitare Fuerteventura in libertà è sicuramente la macchina che ti consiglio di affittare in loco.
Se non ami l’on the road e i viaggi selvaggi puoi anche visitare le isole Canarie scegliendo una delle crociere Mediterraneo su Volagratis.
Organizzare un viaggio a Fuerteventura
Mare, spiagge, località dell’interno da scoprire, specialità a tavola, escursioni in barca e tanto tantissimo sport [bicicletta, surf, windsurf, kitesurf, nuoto]: ecco cosa non devi assolutamente perderti nell’isola.

Stai per organizzare un viaggio a Fuerteventura? Ok, impazzisco di gioia per te!