Viaggi e Web 2.0

Safari allo Tsavo Est

Safari allo Tsavo Est.

Quando penso al mio viaggio in Kenya il mio cuore batte ancora fortissimo per la meravigliosa esperienza che porta il nome di Safari. Andare in Kenya e non fare almeno una giornata di Safari credo sia da pazzi. L’emozione che ti può trasmettere un giro in savana è qualcosa di unico, di indescrivibile. Durante il mio viaggio sono stata allo Tsavo Est due giorni e una notte. Ecco, credo anche che la magia aumenti quando cala il sole, quando opti per dormire in un campo tendato sotto le stelle. Sai che intorno a te, vicini o più lontani, ci sono animali meravigliosi che magari prima di quel giorno hai visto solo nei film.
safari allo tsavo est
Il Parco Nazionale dello Tsavo è nato nel lontano 1948 ad est di Nairobi al confine con la Tanzania e, con i suoi 11747 kmq, è il più grande di tutto il Kenya. Questo è diviso in due parti dal fiume e da lì il doppio nome: Tsavo Est e Tsavo Ovest. Entrando in questa area con il pulmino ti sentirai lontano da tutto, lontano dal mondo. Un momento per staccare la spina ed immergerti nella natura, per osservare gli animali intenti a vivere la loro giornata. Ti ritroverai con gli occhi pieni di gioia perché una giraffa ti attraverserà la strada. Ti soffermerai meravigliato ad osservare un elefante che mangia o un gruppo di zebre che bevono.
safari allo tsavo est
Ti sentirai piccolissimo vicino a loro, impotente. Ma questa cosa non ti spaventerà. E poi ancora, incontrerai leoni, bufali, antilopi, impala, ghepardi, gazzelle, cudù, coccodrilli, rinoceronti. La polvere rossa della terra della savana ti si poserà addosso percorrendo il sentiero con la testa fuori dal pulmino per non perderti nessuna scena. E questo, ti farà sentire un po’ come loro. Con il manto rosso ed impolverato.
safari allo tsavo est
Se sei un appassionato di birdwatching e riesci a riconoscere i vari tipi di uccelli qui potresti anche rimanerci una settimana per quanti ce ne sono.
Fare il safari può anche significare partecipare a scene di caccia o a banchetti. E così è stato. Quella scena me la ricorderò per tutta la vita e sinceramente mi ha fatto anche molta impressione. A pochi metri da noi delle leonesse stavano mangiando. Non sono riuscita a reggere più di tanti minuti lo spettacolo perché, soprattutto visto di mattina presto, era molto nauseante.
safari allo tsavo est
Quello che però non mi è piaciuto è il modo in cui siamo arrivati sulla scena (io penso anche disturbandoli nelle loro quotidiane abitudini). Se un accompagnatore scova uno di questi episodi inizia a telefonare a tutti gli altri sparsi nel parco e questi, a razzo, partono per fare assistere alla scena anche al proprio gruppo di turisti. Quando il nostro tour leader ha ricevuto questa telefonata è partito a mille (l’andamento di solito in safari è molto lento) e non penso sia così naturale per la savana questo fuggi fuggi di pulmini e jeep.

Devo ritenermi davvero molto fortunata della mia personale esperienza in quanto ho avuto l’occasione di vedere i Big Five, cioè quelli ritenuti i grossi cinque animali della savana: elefante, leone, leopardo, rinoceronte e bufalo.
safari allo tsavo est
Se decidi di fare un’esperienza di questo tipo devi saper rispettare alcune regole: non disturbare gli animali, non uscire dalla jeep, non lasciare la pista (gli animali in quel caso potrebbero diventare un pericolo!). Ma io credo che se tu arrivi fino a qui sei dotato di quella sensibilità che non hai bisogno nemmeno di leggerle queste regole in quanto farai queste cose già naturalmente ed ascolterai la tua guida che, con la sua competenza ed esperienza, ti mostrerà le profonde bellezze di questa terra.

Piena di adrenalina, carica di entusiasmo ti sorprenderà la notte. Il silenzio, il calare della luce in savana, i versi degli animali intorno a te. Io e le mie amiche abbiamo optato per passarla all’interno di un campo tendato.
safari allo tsavo est
Eravamo al Tahari Tented Camp. Le tende sono grandi e dentro hanno dei veri e propri letti ed anche un bagno. Ovvio ci vuole spirito di adattamento! Ricordati che sei immerso nella savana.

Il periodo migliore per fare un viaggio del genere è tra luglio e novembre oppure tra gennaio e marzo. Potrai decidere di comprare il pacchetto safari da una delle tante agenzie situate a Nairobi o sulla costa a Malindi/Watamu. Oppure potrai anche noleggiare una vettura e fare l’esperienza da solo seguendo, ovviamente, le strade e gli itinerari interni al Parco.

Vuoi sapere quale animale mi ha colpito di più?
safari allo tsavo est
La giraffa. La sua camminata così lenta ed elegante mi ha ammaliato. Ci passava vicina con questa aria da snob, era superiore a tutti gli altri. Con il corpo maculato ed il suo collo lunghissimo: la diva della savana!

E tu? Di quale animale ti sei innamorato facendo il safari in Kenya?