Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Sardegna storia e tradizioni

Sardegna storia e tradizioni

, / 8

Sardegna storia e tradizioni.

Terra di mare, sole e vacanze, la Sardegna è un’isola che racchiude in sé mille influenze delle culture antiche che l’hanno attraversata nel corso dei secoli.

Ecco alcune curiosità che ti faranno venire [ancora più] voglia di visitare questa bellissima isola nostrana.
1. La leggenda di Atlantide.
Sardegna storia e tradizioni: chi non ha mai sentito parlare del mito di Atlantide, la leggendaria isola al di là delle colonne d’Ercole menzionata già da Platone e in molti brani della mitologia antica? Per molto tempo si è creduto che quest’isola si trovasse da qualche parte sperduta nell’Oceano, in qualche luogo lontanissimo ed esotico, invece alcuni studi dimostrano che potrebbe essere molto più vicina a noi. L’errore sta nell’individuazione delle colonne d’Ercole che, secondo alcuni studiosi come Sergio Frau, non corrisponderebbe allo stretto di Gibilterra, ma piuttosto al canale di Sicilia. Nei miti antichi infatti i fondali delle colonne d’Ercole venivano descritti come bassi e fangosi, il che non corrisponde a quello che è il tipo di fondale dello stretto di Gibilterra. Inoltre altre caratteristiche descritte sempre nelle antiche leggende come particolarità climatiche e presenza di ferro, fanno pensare che si trattasse proprio della Sardegna, e non di qualche altra isola, ad esempio della Spagna.

sardegna storia e tradizioni

[Photo credits: Flickr – Viola]

2. Nuraghi.
Queste antiche costruzioni di pietra dalla forma conica, rappresentano una delle grandi caratteristiche della Sardegna. Tuttavia la loro origine e funzione è avvolta da un velo di mistero. Secondo alcuni studiosi, di Sardegna storia e tradizioni, si tratterebbe delle abitazioni dei capi di alcune tribù guerriere, mentre per altri erano luoghi di ritrovo per gli anziani capi delle comunità o addirittura rifugi fortificati. Anche l’origine del nome è incerta, ma si pensa che la parola nur voglia dire in lingua nuragica “mucchio di pietre”. Il nuraghe più famoso e che consiglio senz’altro di andare a vedere è Su Nuraxi a Baraumini risalente al XII-XIII sec. a. C.

3. Il mito dell’acqua.
L’antico popolo nuragico attribuiva alle acque sorgive, poteri miracolosi, come quello di guarire dalle malattie delle ossa e gli occhi. In particolare Sardegna storia e tradizioni ci racconta che “il giudizio dell’acqua” veniva utilizzato per giudicare la colpevolezza di alcuni reati. La testa dell’accusato veniva immersa nell’acqua, se costui diventava cieco allora era colpevole, mentre in caso contrario, la sua vista sarebbe stata rafforzata.

4. I Natali di Juan Perón.
Sardegna storia e tradizioni e il mitico generale e Presidente argentino era in realtà sardo! Il suo vero nome era Giovanni Piras, un umile contadino di Mamoiada emigrato da piccolissimo in Sud America. Un’altra piccola curiosità lega l’Argentina alla Sardegna: la città di Buenos Aires, prenderebbe il suo nome dalla chiesa della vergine di Buona Aria, patrona della Sardegna.

5. I Mamuthones.
Se si parla di Sardegna storia e tradizioni come non menzionare i Mamuthones? Figure del folklore sardo, pittoreschi personaggi rappresentati con maschere scure e giacche di pelle di montone. La loro danza, probabilmente risalente all’epoca nuragica, aveva funzioni apotropaiche e cioè serviva ad allontanare gli spiriti maligni. Secondo alcuni studiosi, si tratterebbe di una danza dionisiaca che rappresenta il sacrificio al dio che muore e risorge all’inizio della stagione agricola.

Sardegna storia e tradizioni

[Photo credits: Flickr – Antonio Sofi (with Enrico Bianda)]

Queste sono solo alcune delle curiosità della Sardegna storia e tradizioni, questa terra ha molto da offrire per la cultura, il mare e il fantastico cibo.
Prendi l’aereo, l’auto, il traghetto, insomma qualsiasi mezzo, e recati alla scoperta di questa affascinante isola nostrana appena puoi!

Post scritto da Clara Sibilla.