Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Sport Ossi Tirol

Sport Ossi Tirol

, / 1

Sport Ossi Tirol.

Discesa di un torrente su camere d’aria. Bene, mi sono detta: ci sarà da divertirsi, e così è stato.
Sport Ossi Tirol
Sport Ossi Tirol mi ha fatto vivere un’esperienza super entusiasmante e coinvolgente durante il mio viaggio nella valle Alpbachtal in Austria.

Suona la sveglia, mi affaccio dalla finestra e il meteo non promette nulla di buono. Esco sul balcone della mia camera all’Hotel Gappen di Kramsach e percepisco una temperatura non superiore ai 12 gradi. Il mio pensiero vola immediatamente all’attività che mi aspetta per questa mattina al nord. Devo tuffarmi in un torrente: morirò di freddo. Costume e asciugamano nello zaino, colazione nello stomaco e mi avvio verso Sport Ossi Tirol.

Entusiasmo misto a curiosità mi accompagnano. Sono sicura che sarà una giornata carica di adrenalina, un attimo della mia vita che non dimenticherò mai. Oswald ci dà il benvenuto nel suo regno dove vige una sola parola: sport. Appena vede che indosso abbiamo il piumino inizia a ridere e a scherzare. Certo se in autunno stiamo già indossando un piumino … in acqua lotteremo per non morire di freddo 😉 Ma abituate all’afosa estate italiana per noi qui sembra già pieno inverno.

Muta, scarpe per l’acqua, gubbino di salvagente, caschetto, guanti: tutta l’attrezzatura necessaria per affrontare il Brandenberger Ache è pronta. Inizio lentamente a mascherarmi da vera sportiva e mi carico psicologicamente. Il gruppo è pronto, possiamo avventurarci!
Sport Ossi Tirol
Pochi preamboli, qualche informazione utile per come affrontare la discesa e le eventuali cadute in acqua e …via. Scendiamo lungo un sentiero che ci porta al torrente.

Vedo Oswald lanciarsi in acqua sulla sua camera d’aria e non vedo l’ora tocchi a me.
Sport Ossi Tirol
3,2,1…ecco il mio turno. Prendo la spinta e mi lancio sulla mia camera d’aria colorata che prende a muoversi sinuosa nel torrente. Pancia sotto, gambe immobili ma braccia indaffarate. Bisogna avere la giusta forza per curvare, schivare le rocce e non lasciarsi trasportare dove vuole la corrente.

Io sono felice. Credo di avere un sorriso stampato in faccia che viene interrotto solo dagli schizzi dell’acqua gelida. Nelle zone dove il torrente è calmo bisogna farsi più avanti con il corpo e aiutarsi con le braccia mentre nelle zone con discese e rocce il corpo deve scivolare più indietro, proteggendo il viso, e le braccia devono sempre fare il loro duro lavoro.
Sport Ossi Tirol
In un susseguirsi di discese, di fermate, di nuovi tuffi sulle camere d’aria prendo consapevolezza del fatto che il mio corpo sembra congelarsi ma forse è solo una sensazione, chi può dirlo. O forse no. Appena mi fermo sento acqua ovunque ma poi in un attimo questa abbandona la mia muta e scivola via, come i pensieri. Immersa nella natura del Tirolo proseguo la discesa ammirando i pittoreschi scorci e scenari che lascio alle mie spalle, ascoltando i suoni della natura e respirando aria fresca ed energica.
Sport Ossi Tirol
Oswald è un’ottima guida. Durante la discesa alterna battute a indicazioni precise e tecniche. Questo mi trasmette coraggio e [vista anche la mia precedente vita da nuotatrice] proseguo nuotando a più non posso. Ogni volta che mi tuffo sulla camera d’aria mi sento più sicura e più carica. Il Brandenburger Ache è, ormai, mio.
La moglie di Oswald ci fotografa nei punti più difficili, quelli dove le nostre facce assumono sguardi della serie “vincerò io!”.
Sport Ossi Tirol
Un’ora e mezza e passa la paura… e, soprattutto, la fatica. Dopo circa un’ora: braccia e spalle indolenzite. Serve forza, non si può negare, per vincere la corrente e far si che la camera d’aria vada dove tu vuoi farla andare. Ma, al tempo stesso, è appagante, rilassante, emozionante: insomma è da fare!
Sport Ossi Tirol
Stanca ma soddisfatta di me e delle mie inaspettate abilità nel discendere un torrente distesa a pancia in giù su una camera d’aria risalgo il sentiero. Prima di tornare a cambiarci, una piccola deviazione.
Il freddo si sta iniziando a far sentire, soprattutto ai piedi. Cosa c’è di meglio di una schnaps [la grappa del Tirolo austriaco] per riscaldarci? Tutta di un sorso, dopo un brindisi ad Alpbachtal, scende vibrando all’interno del mio corpo.

Tirolo austriaco è anche sinonimo di sport.
Mettiti in gioco e supera gli ostacoli che ti propone la vita 😉

[Photo credits: Sport Ossi]

One Pingback/Trackback