Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

, / 2

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten.

L’acqua che tocchi de’ fiumi è l’ultima di quella che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente.
Leonardo Da Vinci

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Visitare il Tirolo significa immergersi nella Natura, nei suoi colori brillanti, nei suoi profumi e nei suoi suoni. Dopo la tranquillità dei laghi è il momento di andare a scoprire i suoi fiumi, movimentati e vivaci. I torrenti che si scavano i loro percorsi attraverso le montagne sono azzurri, verdi e celesti, talvolta delicati come se volessero accarezzare i sassi arrotondati, altre volte impetuosi e rumorosi come se volessero spaccare le rocce.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

È acqua fresca, rigenerante, viene quasi voglia di piegarsi e berla dalle mani tanto appare pura e cristallina. Ci incamminiamo verso la gola di Tiefenbachklamm, tra Kramsach e Brandenberg, un’esperienza che si preannuncia unica ed emozionante.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

La gola è lunga 5,7 chilometri, una passeggiata di circa 2 ore. Si accede dalla strada Aschauer Straße e si percorre il sentiero che passa attraverso il bosco con il fiume Brandenberger Ache che ci scorre accanto allegro e bellissimo circondato dalle rocce bianche. Man mano che camminiamo la valle si restringe fino a formare la famosa gola. Proseguiamo sulla ferrata e sul sentiero di ghiaia che sale sopra il fiume. Il colore dell’acqua si fa sempre più intenso, il fiume sembra più vivace, più giovane, come se ripercorressimo la sua vita al contrario per arrivare alla sua nascita.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Dopo circa 1,5 chilometri si raggiunge la piattaforma panoramica in mezzo alla gola, uno spettacolo che lascia senza fiato per la maestosità del panorama. Il suono dell’acqua rimbomba tra le montagne e quel colore lascia incantati. Non si riesce a distogliere lo sguardo da questo spettacolo della Natura.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Il percorso non è particolarmente impegnativo se non si soffre di vertigini o paura del vuoto! Sono necessari alcuni piccoli accorgimenti: scarpe pesanti e antiscivolo e un abbigliamento non troppo leggero perché il fresco diventa più pungente man mano che si sale. La gola è chiusa da Novembre ad Aprile e, per motivi di sicurezza, in caso di pioggia e maltempo.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Il percorso prosegue per altri 4 chilometri, attraverso la gola che si fa sempre più stretta, fino ad arrivare nel prato dove si trova la baita Tiefenbachklamm, che offre un gradito punto di ristoro. Salendo ancora per altri 30 minuti si raggiunge Brandenberg e da qui si può tornare a Kramsach con il bus, se si è troppo stanchi per ripercorrere il percorso al contrario.

Nel pomeriggio ci rechiamo a Reith per visitare l’Hildegard Garten, un giardino realizzato seguendo il pensiero e la conoscenza di Ildegarda di Biden.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Ildegarda di Biden era una monaca benedettina tedesca nata nel 1098 e morta nel 1179. Nella sua vita si interessò di musica e filosofia ma soprattutto di scienze naturali e medicina. Credeva fermamente che l’Uomo dovesse vivere e agire in armonia con la Natura per stare bene, fisicamente e spiritualmente. Durante l’inverno, freddo e grigio, Ildegarda sprofondava in una sorta di melanconia meteoropatica ma all’arrivo della primavera rifioriva grazie all’esplodere del verde della Natura, a quella che chiamava Viriditas, l’energia vitale che fa germogliare ogni cosa, animata e inanimata.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Per Ildegarda l’Uomo è al centro dell’universo e niente esiste per caso, tutto ha una funzione specifica e determinante e ogni elemento è in correlazione e interdipendenza con gli altri. La sua è una visione olistica del mondo: quando si sta male è perché qualcosa si rompe nell’organismo e nell’armonia con il mondo naturale.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Questo giardino con i suoi 900 metri quadrati si propone in qualche modo di “curare” le persone sia nel fisico, con le tantissime erbe aromatiche e medicinali, fondamento dell’antica medicina medioevale, che nell’anima con i percorsi profumati e colorati che si snodano attraverso le aiuole e i fiori, laghetti e ruscelli, creando una vera e propria oasi di relax e pace interiore.

Tirolo Tiefenbachklamm e Hildegard Garten

 

Stando a contatto con la Natura si imparano tante cose. Se si ha la pazienza di soffermarci oltre le apparenze possiamo scoprire le proprietà di tutto quello che ci circonda e forse è vero che non siamo diversi dagli animali, dai fiori o dalle piante, dall’acqua dei fiumi, dei laghi e del mare… di sicuro la Natura è in grado di comunicare con noi, di influenzare i nostri stati d’animo, di curarci e di renderci persone migliori.