Viaggi e Web 2.0

Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni

Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni.

Innamorata follemente di questa isola. Gastronomia, natura, cultura, storia, arte: una destinazione completa che accoglie il viaggiatore con il suo vento e la sua eterna Primavera. Nel cielo corrono le nuvole, nel mare si agitano le onde, lungo le strade vola la sabbia e tu rimarrai incantato da questo paesaggio che cambia minuto dopo minuto.

Cosa fare in 7 giorni a Fuerteventura?
Se ami la natura e custodisci in te uno spirito selvaggio, sicuramente non ti annoierai. Fuerteventura fa parte dell’arcipelago delle Canarie, isole di origine vulcanica. Io adoro tutto di lei, credo che potrei tornarci altre 100 volte senza mai stancarmi di atterrare a Puerto del Rosario, prendere una macchina o un bus e partire per vivere quest’isola fatta di spiagge infinite, natura impotente e paesini caratteristici.

Recentemente dichiarata Riserva Mondiale della Biosfera da parte dell’UNESCO, grazie alla sua magnifica natura, Fuerteventura ha più di 150 spiagge e 340 chilometri di costa caratterizzati da sabbia dorata e bianca, acque cristalline dell’Oceano, temperatura dolce e primaverile durante tutto l’anno. Paesaggi pazzeschi, zone protette, aree vulcaniche completano il quadro perfetto dell’isola dei miei sogni.

Qui vengono i turisti che vogliono viversi la vacanza in modalità attiva. Tanti sono gli sport che si possono praticare a Fuerteventura. Grazie al vento che caratterizza l’isola potrai prendere lezioni di windsurf, surf, kitesurf, vela ma anche dedicarti alle immersioni, allo snorkeling e al nuoto.
Insomma, amanti della vita all’aria aperta, questa deve essere la vostra prossima meta.

Nel nord dell’isola le spiagge da non perdere sono:
1- El Cotillo: un paesino bagnato dalle onde dell’Oceano dove la spiaggia è il luogo ideale per prendere una lezione di surf o kitesurf.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Vicino al centro si trova il porto vecchio circondato da ristoranti e negozi. Il porto nuovo è, invece, dominato da una piccola fortezza che è anche uno dei punti migliori da dove ammirare il tramonto.
Nel paesino si trova anche uno dei tantissimi negozi di Aloe Vera, prodotto tipico canario, dove acquistare creme, spray, olio e gel a base di questa pianta con importanti proprietà benefiche.
Se prediligi il mare calmo e una spiaggia riparata dal vento recati a Playa de la Concha, un’insenatura spettacolare a forma di cavallo che, grazie alla sua scogliera naturale, è riparata dalla corrente.
Sempre qui vicino si trova poi la zona detta Los Lagos formata da tante piccole spiagge di sabbia bianca e mare piatto.
2- Los Lobos: un Parco Naturale che si raggiunge in circa 15 minuti con un traghetto da Corralejo o sede di escursioni giornaliere. Un vero e proprio paradiso dove gli amanti del mare e della sabbia dorata troveranno il loro habitat naturale presso Playa de la Calera. Dopo esserti goduto le varie sfumature di blu potrai decidere di girarti l’isola a piedi o di mangiare qualcosa all’unico chiringuito presente sull’isolotto.
3- Grandes Playas a Corralejo: un infinito tratto di costa caratterizzato dalle famose dune di sabbia create dal vento che ha trasportato fin qui la sabbia del Sahara. Questo Parco Naturale è ideale per dedicarsi alla pratica del kitesurf o del surf.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni

Qui trovi tutte le altre spiagge a nord di Fuerteventura.

Spostandoci verso sud tanti sono ancora i chilometri di costa da scoprire e infinite le spiagge da amare:
1- Cofete: una spiaggia selvaggia dove il turismo di massa non è arrivato e credo non arriverà mai.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Caratterizzata da un forte vento che inquieta gli animi, Cofete rappresenta la potenza della natura. Un mix di sensazioni hanno invaso il mio corpo e la mia mente quando, dall’alto del Mirador, ammiravo cotanta bellezza. Qui se tira tanto vento, come quando sono andata io, è davvero difficile stare in spiaggia ma ti consiglio di prendere lo sterrato e andare da lei anche solo per lasciarti rapire dalla forza e dalla potenza del vento. Sono rimasta senza parole. Da qui potrai raggiungere anche Punta de Jandia dove si trovano il faro e un ristorantino tipico e casereccio.

2- Costa Calma: il sud è caratterizzato da molte spiagge con sabbia bianca, mare turchese e palme che creano un’atmosfera che ricorda il deserto. Questa zona, come Corralejo, è molto turistica quindi ti consiglio di prediligere altre calette e spiagge più nascoste.

3- Playa de Tierra Dorada: questa è una delle spiagge che ti suggerisco in quanto il suo mare turchese, visto in una giornata senza vento, ti lascerà senza fiato. Passeggia lungo la spiaggia, lascia i tuoi piedi liberi di muoversi, di toccare l’acqua, di affondare nella sabbia, raggiungi la zona rocciosa a destra, corri, libera la mente dai cattivi pensieri e goditi la tua giornata.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Proprio lì si trova anche un ristorante che porta lo stesso nome della spiaggia e dove potrai mangiare anche solo un panino o uno snack veloce.

4- Playa de Sotavento: un altro luogo pazzesco caratterizzato da stupende lingue di sabbia e piscine naturali.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Questa spiaggia è molto frequentata dagli amanti del kitesurf e del windsurf!

Qui trovi tutte le altre spiagge a sud di Fuerteventura.

Non solo di sport acquatici e amanti del mare è fatta l’isola. Infatti anche chi predilige il trekking, le passeggiate, le gite in cammello, troverà il proprio tesoro con una vacanza a Fuerteventura.

Una delle escursioni che ti consiglio è la salita al cratere del Calderon Hondo, situato a Lajares. Questo vulcano è uno dei meglio preservati e ha un cratere di 70 metri di profondità. Il sentiero è adatto a tutti, paesaggistico e piacevole. Arrivato in cima potrai affacciarti all’interno della bocca del Calderon Hondo e ammirare i tantissimi scoiattoli che la popolano! Da quassù avrai una vista magnifica su altri vulcani e su tutta l’aerea naturale che circonda Corralejo e Lajares.

Ti suggerisco, inoltre, di scoprire la montagna sacra e misteriosa di Fuerteventura: la montagna di Tindaya, vicino a La Oliva. Su questo luogo girano leggende e storie legate al passato. Se sei un tipo curioso ti suggerisco di provare ad approfondire questo argomento 😉
Dicono che per salire in vetta bisogna farsi rilasciare un permesso speciale …

Spiagge, natura e paesini caratteristici. Quali non perdere a Fuerteventura?
Nel nord dell’isola si trova Villaverde, un paese agricolo con un museo di arte etnica. Villaverde, silenziosa e tranquilla cittadina canaria immersa nel verde, è anche la sede di Villa Azul Yoga & Pilates Retreat, la casa dove ho alloggiato per la mia vacanza di rigenerazione.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Lì vicino è situata Lajares, paese con una importante comunità di surfisti, artigiani e meta ideale per i backpackers. Sede di ristoranti e famoso centro per la produzione locale di merletti.
Andando verso il centro dell’isola, nella località di Tefía, si trova l’Ecomuseo de la Alcogida, un museo che vale la pena visitare per conoscere più da vicino la storia del popolo canario.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Un percorso all’aperto per raggiungere le sette antiche case ristrutturate che mostrano gli stili dell’isola, la vita del contadino majorero e quella dei signori. Il museo è vivente in quanto potrai incontrare artigiani dell’isola intenti a lavorare ferro, palme e tessuti all’interno delle botteghe.
Non dimenticarti di raggiungere il Mirador Morro Velosa, progettato dall’artista di Lanzarote Cesar Manrique, per avere una superlativa panoramica del nord e del centro dell’isola.
Qui trovi tutti gli altri paesini da non perdere a Fuerteventura.

Fuerteventura è anche l’isola del buon cibo e di prodotti tipici canari da non perdere.
I pomodori più saporiti di Europa, il queso majorero sotto tre differenti varianti [tierno, semi-curado e curado], pesce al sale, papas arrugadas, salsa de mojo e tapas.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Dove provare questi gustosi piatti?
El Horno, ristorante situato a Villaverde, è uno dei posti dove ho mangiato meglio in tutta l’isola. Il menù è ricco di piatti tipici e il personale è molto cortese. Siediti in uno dei tavoli all’aperto e ordina quello che ti ispira di più! Io ho preso il queso fritto, un mix di formaggi canari e le mie adorate papas arrugadas con mojo.
A Corralejo tanti sono i ristoranti che animano il centro. Ma essendo la località molto turistica farai un pochino fatica a trovare qualcosa di tipico. Posso suggerirti il Cantante, centro città e con vista mare, dove ho mangiato una buonissima paella alle verdure e El Olivo, nel Centro Comercial Plaza, dove ho ordinato formaggio locale accompagnato da differenti marmellate e, ovviamente, le papas arrugadas.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Per una colazione o un pranzo ti segnalo il locale H2O, 100% vegetale, in Calle La Milagrosa [nel centro di Corralejo].
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
H2O è ideale per i vegetariani, i vegani e anche per chi ha voglia di cambiare menù per un giorno. La coppia italiana che lo gestisce è davvero cool, lei un’ottima cuoca, lui un perfetto ristoratore che ama il contatto con le persone. Succhi, centrifugati, bruschette, panini, insalate, dolci: qui, dalla colazione all’aperitivo, troverai tantissime idee per una pausa di gusto, ovviamente, veg!
Se invece ti ritrovi a Corralejo la sera e cerchi un locale per un drink vista mare vai al Mojito Bar dove troverai un menù con tantissime varianti del famoso cocktail.
Un altro ristorante che voglio consigliarti, sia per la stupenda vista tramonto che per la gustosa qualità del cibo, è l’Azzurro Chill Out Restaurant a El Cotillo.
Fuerteventura, cosa fare in 7 giorni
Un luogo esclusivo e anche un pochino chic con musica dal vivo e personale simpatico!

Ed ora che sai cosa fare e vedere in 7 giorni a Fuerteventura, non ti resta che comprare un biglietto aereo per andare a verificare di persona se quest’isola è davvero magica come te l’ho descritta 😉
Spero che il mio articolo ti abbia fatto innamorare di lei: Fuerteventura è un paradiso.