Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Rafting in Toscana

Rafting in Toscana

, / 0

Rafting in Toscana.

In vista di un matrimonio importante, io e altre amiche, abbiamo deciso di organizzare alla futura sposa un addio al nubilato non convenzionale! Una giornata all’insegna dello sport e dell’avventura: il rafting. Per me è stata un’esperienza particolare e inaspettata, tanto da volerla ripetere quanto prima.

In Toscana il rafting viene praticato in Garfagnana e nelle zone montane delle province di Lucca e Pistoia. Per comodità noi abbiamo scelto Bagni di Lucca dove scorre il torrente Lima
Rafting in Toscana
L’associazione che abbiamo scelto si chiama “Aguaraja” e propone 3 percorsi: breve, classico e lungo. Noi abbiamo scelto il percorso breve CevoliPian di fiume di 3 km, della durata di un’ora circa. Come prima volta non abbiamo voluto esagerare! Gli altri due percorsi sono rispettivamente da 2 e 3 ore circa.

Il rafting è a tutti gli effetti uno sport riconosciuto dal Coni come disciplina sportiva dal 2010. Si pratica in montagna lungo dei torrenti, con dei gommoni da 6-7 postiNoi eravamo 5 ragazze ed un istruttore (quindi 6 persone), ci siamo disposte 3 sul lato sinistro e due sul lato destro con l’istruttore che bilanciava il gommone stando in fondo. 

Per affrontare la discesa è importante avere l’abbigliamento adattoPer fare rafting si indossa il costume e una maglia termica (a manica lunga o a mezza manica) e scarpe da ginnastica, suggerisco di portare un vecchio paio che non si usa visto che si bagneranno completamente ed il giorno dopo non saranno utilizzabili. Vi verranno forniti poi altri indumenti: la muta, dei “calzini” dello stesso materiale della muta (da indossare senza i vostri calzini sotto), una specie di giacca a vento da indossare sopra la muta, il casco ed il giubbotto salvagente. Si dovrà portare un cambio asciutto (anche di scarpe) per quando sarà finita la discesa. Noi abbiamo potuto fare anche la doccia ma è sempre meglio chiedere prima all’associazione scelta.

Prima di partire le nostre guide hanno fatto una lezione introduttiva spiegandoci l’attrezzatura, i comandi e cosa fare se si cade in acqua. La lezione dura circa 10 minuti, le nozioni da memorizzare sembrano tante ma quando ci si trova all’opera si fa veloce a mettere tutto in pratica!

Arrivati al fiume per prima cosa abbiamo provato la posizione di sicurezza in acqua. Preparatevi all’impatto con l’acqua fredda di fiume! Dopo questa prova “ghiacciata” ma necessaria siamo finalmente montate sul gommone! Ecco che inizia l’avventura!

Rafting in Toscana

Il gruppo deve seguire i comandi dell’istruttore, usare la pagaia a destra o a sinistra, avanti e indietro e sollevarla quando necessario. Se vi sembra difficile sappiate che non lo è, anzi, sarà un’ora di puro divertimento! Il tratto di torrente che abbiamo percorso noi non era particolarmente impervio, ogni tanto si trova qualche ripida ed è lì che ci si diverte! Stando attenti a non perdere l’equilibrio e finire in acqua, quando il gommone scende lungo la corrente, si proverà davvero la scarica di adrenalina.

Gli schizzi d’acqua, l’incitamento dell’istruttore e gridare lungo una ripida con le amiche è davvero entusiasmante.

Durante il percorso si attraversano anche tratti tranquilli, dove le acque del torrente si calmano e diventano placide come in un lago. In quei momenti noi e la nostra pagaia ci fermiamo, ci lasciamo trasportare dalla corrente lenta mentre gli occhi si posano sul panorama. Mi sono innamorata delle grandi rocce che spuntano dall’acqua, degli alberi che ombreggiano il fiume e si riflettono sulla sua superficie, delle casette in pietra nascoste nella vegetazione. Il rafting, oltre ad essere una bella esperienza di gruppo, ti offre la possibilità di vedere le cose da una nuova prospettiva: quella dell’acqua. Una passeggiata nel bosco o lungo la strada a Bagni di Lucca non ha il fascino della natura vista dal torrente, immersa nel silenzio e nella pace della montagna.

Un’altra cosa che mi è piaciuta del pomeriggio di rafting è stata la sosta a metà percorso per un tuffo da 5 metri di altezza.
Io e la sposa ci siamo lanciate!

Rafting in Toscana

Se volete provare il rafting il consiglio è di rivolgersi ad associazioni sportive riconosciute. Con Aguaraja ci siamo trovate davvero bene ed il costo per una discesa di un’ora circa, incluso il servizio fotografico e la doccia calda presso il Tennis Club di Bagni di Lucca, è di 30 euro a persona.