Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Abetone dove sciare

Abetone dove sciare

, / 0

Abetone dove sciare.

Abetone è una località toscana situata sui monti dell’Appennino, a cavallo tra Toscana ed Emilia Romagna.

Per noi toscani è conosciuto ormai come “l’Abetone” ed i suoi 1400 metri sul livello del mare l’hanno reso famoso in tutta Italia per l’attività sciistica. Il suo punto di forza è la posizione: ad un’ora e mezza da Firenze e 4 ore da Roma, è il luogo più vicino per una giornata o un week-end di sci e neve per gli abitanti del Centro Italia.
Se le distanze ed i costi di altre ben più rinomate località alpine scoraggiano, allora Abetone può essere il giusto compromesso per sciare in Toscana. Infatti mi è capitato spesso di condividere il posto in seggiovia/ovovia con romani, pisani, grossetani e anche umbri.

Io ho imparato a sciare proprio all’Abetone e sono sempre stata convinta che chi impara qui poi può sciare ovunque! Infatti le piste dell’Abetone sono particolari: piuttosto corte e ripide.
Non manca comunque il divertimento, il comprensorio dell’Abetone è infatti molto vasto poiché si estende su tutto il Monte Gomito. L’ovovia collega il paese al Monte Gomito da cui scendono le tre piste chiamate Zeno. Sempre dall’arrivo dell’ovovia sul Monte Gomito si può scendere verso la Val di Luce, verso il Pulicchio e verso la zona sciistica servita dalla seggiovia Le Regine. Tutto il comprensorio è collegato da piste ed impianti e con il multipass si può sciare in tutte le vallate.
abetone dove sciare
In Val di Luce si trovano 14 km di piste tra rosse (Otto, Passo d’Annibale, Roccione e Seghi) e blu (Abetina, Jolly, Sprella e Tre Potenze). Nel comprensorio le piste sono tutte rosse e blu tranne una, la Zeno 1, che è nera.

All’Abetone sono nati anche tre grandi sciatori: Zeno Colò, Celina Seghi e Paride Milianti. Le piste dette le tre Zeno sono state progettate proprio dal campione di sci!

Le file non sono un problema visto che gli impianti del comprensorio sono stati quasi tutti rimodernati negli anni: da seggiovie carenate (con la copertura antifreddo da abbassare durante il tragitto) ad una moderna ovovia, veloce e capiente. Per mangiare e riposarsi ci sono diversi rifugi, i principali sono al Monte Gomito all’arrivo dell’ovovia, al Pulicchio situato all’arrivo della seggiovia e alla Selletta.
Purtroppo i parcheggi non abbondano, quindi conviene sempre arrivare presto anche per godersi le piste non ancora affollate!

Per chi pratica snowboard, oltre a tutte le piste, ci sono anche due snowpark. Inoltre è possibile praticare sci di fondo su due piste ad anello per un totale di 15 chilometri. Un’altra attività che si può praticare all’Abetone d’inverno sono le ciaspolate, passeggiate sulla neve tra le foreste di faggi ed abeti caratteristiche di questa zona.. io non le ho mai fatte e quest’anno potrebbe essere la mia volta buona!

Per me l’Abetone è un posto bellissimo perché pieno di bei ricordi.. nonostante le cadute e i lividi! Tornare qui e mettere gli sci ai piedi è sempre un’emozione, soprattutto quando mi fermo durante una discesa. Lascio passare gli altri sciatori e resto sola, con la neve che rende tutto magico e pulito. Nel silenzio della natura assaporo quell’attimo di felicità, stupendomi sempre del fatto che bastano un paio di sci per farmi sentire libera!

All’Abetone si trovano anche maestri e scuole di sci e snowboard. Chi non ha mai provato (e non sa cosa si perde!) non abbia paura, anche da grandi si può iniziare!
Gli impianti sono aperti dalle 8:30 alle 16:30 nei giorni feriali (Lun/Ven).
Dalle 8:00 alle 17:00 nei giorni festivi (Sab/Dom) e per le feste di Natale.
Il Pass Mattiniero finisce alle ore 13:00, il Pass Pomeridiano parte dalle ore 12:00.

I costi degli skipass cambiano ogni stagione, per qualsiasi informazione si può visitare il sito MultipassAbetone.

Buon inverno!