Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Turismo slow Spoleto senz’auto

Spoleto senz’auto

, / 0

Spoleto senz’auto.

Oggi ti voglio raccontare un progetto “green” che hanno qui a Spoleto.
Un percorso che è già iniziato e che quando terminerà renderà la città umbra molto più vivibile, senza inquinamento e senza rumore in quanto libererà Spoleto dalle auto.
Spoleto senz'auto
Se vieni in città per un giorno e vuoi visitare il centro storico posizionato in alto ti accorgerai che è collegato benissimo con la città bassa e con il Parcheggio Ponzianina. Da cosa?
Da una serie di scale mobili che fanno parte di un ampio progetto chiamato “Spoleto senz’auto“.

Questo percorso di mobilità alternativa si prefiggeva di costruire tre nuovi collegamenti, due dei quali sono già stati terminati e sono in funzione già ad oggi.

Si è cercato di dare una valida alternativa all’auto grazie ad una folta rete di tappeti mobili, ascensori, scale mobili.

Spoleto senz’auto

Foto di Fraintesa

Tre percorsi meccanizzati nel sottosuolo che partono da diversi parcheggi periferici e uniscono tutti i punti principali della città renderanno l’aria di Spoleto più green.

-Dal Parcheggio SpoletoSfera, potrai arrivare nelle vicinanze di Piazza della Libertà e quindi del Teatro Romano grazie a dei comodi tappeti mobili,
-dal Parcheggio Ponzianina potrai raggiungere il giro della Rocca con una serie di scale mobili (tempo di percorrenza circa 9 minuti) e prendere poi da lì un’ascensore che ti porta fino alla Rocca dove si trovano anche il Museo Nazionale del Ducato, il Laboratorio di Diagnostica Applicata ai Beni Culturali e la Scuola Europea di Conservazione e Restauro del Libro Antico,
-il Parcheggio Le Mura arriverà, dico così perché qui ci sono ancora i lavori in corso, fino a Piazza Campello grazie a percorsi su tappeti mobili che permetteranno anche uscite intermedie per raggiungere i luoghi nelle vicinanze.

Spoleto senz’auto

Foto di Fraintesa

Non so quando termineranno i lavori di quest’ultimo collegamento ma sono sicura che il progetto “Spoleto città aperta all’uomo: senza auto!” permetterà alla Spoleto del futuro di cambiare volto, di diventare più attenta all’ambiente e di essere una città completamente sostenibile (di quelle che piacciono a me).