giovedì, Febbraio 29, 2024

Alla scoperta dei piatti tipici liguri: tour tra le specialità della Liguria

Se dico Liguria, cosa ti viene in mente?
Sicuramente ai primi posti ci sono le bellissime sfumature di blu e verde del suo mare e le casette colorate dei suoi incantevoli borghi, ma poi eccoli lì: i piatti tipici liguri.

Il pesto e la focaccia la fanno senza dubbio da Re e Regina, ma non solo.
Scopriamo insieme le specialità di questa regione del Nord Italia!

Un tour gastronomico di Genova alla scoperta dei piatti tipici liguri e dei sapori locali è quello che ti consiglio di fare se stai viaggiando in Liguria!

Genova e le Cinque Terre sono ovviamente le mete più ambite, ma ti voglio portare con me per farti conoscere un posto dove sono concentrati tutti i sapori della cucina ligure.

Se dico Recco, cosa ti viene in mente?

Recco e i piatti tipici liguri

Anche se non ci sei mai stato e non l’hai mai mangiata, sono sicura che almeno una volta avrai sentito parlare della Focaccia di Recco col formaggio I.G.P. (fugassa cӧ formaggio in genovese).

Recco è considerata la capitale gastronomica delle specialità liguri. Non solo per la focaccia, inventata proprio qui, ma per la qualità e la passione con cui vengono cucinati e tramandati i piatti tipici liguri.

Come ho conosciuto di persona la famosa focaccia?

Evoè Festival e la cucina ligure

Lo scorso Marzo il Consorzio della Focaccia di Recco ha organizzato il primo Festival dell’arte gastronomica e dei prodotti d’eccellenza.

Secondo te cosa significa “Evoè” e perché è stato scelto per dare il nome a questa importante manifestazione gastronomica?

Prima dell’inizio della Festa, le baccanti diffondevano questo grido di gioia in onore di Dionisio: “Evoè, che la festa abbia inizio!”.

Ed è proprio racchiuso qui il senso alla base dell’organizzazione e dello spirito di questo evento: festa, gioia e condivisione.

Due giorni in cui viene presentata la vera Focaccia di Recco, ma non solo: gli chef dei ristoranti della zona cucinano in diretta i piatti tipici liguri raccontando e svelando alcuni trucchetti del mestiere.

In questo modo, i sapori della cucina ligure si intrecciano e si uniscono in alcuni piatti tipici e rivisitati in questo angolo che si affaccia sul mare.

Ma non solo Liguria: durante il Festival vengono presentati alcuni prodotti I.G.P. e D.O.P. provenienti da tutto il territorio nazionale. Ed è così che proprio in Liguria ho conosciuto un prodotto d’eccellenza che, nonostante fosse vicino casa, non conoscevo: il “Peperone di Pontecorvo D.O.P.”. In provincia di Frosinone, nel Lazio, infatti, nasce l’unico “peperone che non si ripropone”, parola di Claudio.

E io confermo, dopo aver assaggiato i suoi peperoni buonissimi e ad alta digeribilità, anche nella crema, nei taralli e nel liquore che produce.

Un salto anche:

  • in Emilia Romagna con i “Salumi DOP Piacentini
  • in Lombardia con il “Salame d’oca di Mortara IGP”
  • in Piemonte con la “Robiola di Roccaverano DOP”.

Non potevano certo mancare il Basilico Genovese DOP e l’Olio DOP Riviera Ligure.

Lo sapevi che l’oliva taggiasca è tipica del Ponente ligure?

Focaccia di Recco tra le specialità liguri

Documentazioni storiche riportano che la focaccia con il formaggio esistesse a Recco già durante le incursioni saracene, ma solo nel 1800 questo prodotto è stato introdotto nei forni cittadini fino ad arrivare nei ristoranti e nelle osterie.

Dopo la Seconda guerra mondiale, Recco fu rasa al suolo da vari bombardamenti perdendo le caratteristiche liguri conservate invece dalle cittadine vicine.
Ma i suoi abitanti non hanno rinunciato a costruire una propria identità, basata sul suo mare, sulla posizione ottimale, sui percorsi nella natura e sulle specialità gastronomiche.

Nel 1955 nasce la prima Festa della Focaccia di Recco col Formaggio, che viene svolta ogni anno a fine Maggio.
Nel 2005 viene costituito il Consorzio Focaccia di Recco col Formaggio, che nel 2015 ha ottenuto il Marchio I.G.P. per la focaccia prodotta nei comuni di Recco, Camogli, Sori e Avegno. Pochi ingredienti per questo piatto tipico ligure, ma importantissimo il procedimento per renderla la vera focaccia di Recco: acqua, farina di forza, olio, sale e formaggio.

piatti tipici liguri focaccia di recco col formaggio
Focaccia di Recco col formaggio, tipica della cucina ligure.

Fatta, cotta e servita” è il motto di questa specialità della cucina ligure che infatti, oltre a essere buonissima, si adatta a qualsiasi situazione.

focaccia di recco cucina ligure
Focaccia di Recco: fatta, cotta e servita!

Come aperitivo condividendola con altre persone, come pranzo o cena a base di piatti tipici liguri in pizzeria o al ristorante oppure d’asporto per gustarla a casa o magari davanti al mare di Recco.

E confermo quello che c’è scritto nel retro delle magliette dei focacciai del Consorzio “ATTENZIONE la nostra focaccia crea dipendenza”.

Vuoi sapere una curiosità?
Il bollino IGP che troviamo sulla Focaccia di Recco è una piccola ostia commestibile!

Oltre i piatti tipici della Liguria, alla scoperta di Recco

Cosa vedere e fare a Recco, oltre a gustare la sua famosa focaccia tipica della cucina ligure?

Cosa vedere a Recco: il mare

Proprio nel centro di Recco, ci sono due spiagge attrezzate e due spiagge libere, caratterizzate dai tipici ciottoli liguri e da acqua limpide.

Passeggiando sul lungomare, si trovano bar, ristoranti e negozi.
La zona balneare più bella di Recco è considerata Mulinetti, una frazione raggiungibile a piedi con una camminata di una decina di minuti dal lungomare o con il treno.

La costa è rocciosa, ma il mare è bellissimo e ci sono varie zone dove si può fare il bagno.

cosa vedere a recco
La costa di Recco.

Cosa vedere a Recco: il Santuario della Madonna del Suffragio

Costruito a metà del Settecento, ha un alto campanile che è diventato un simbolo di Recco in quanto permette di individuare la cittadina da lontano. All’interno troviamo un’unica navata, in stile barocco, e una statua sopra l’altare di origine bizantina dedicata alla Madonna.

cosa vedere a Recco santuario
Il Santuario della Madonna del Suffragio a Recco.

Cosa vedere a Recco: la Chiesa di Nostra Signora delle Grazie

Si trova nella frazione di Megli e custodisce una spina della corona di Cristo.
Megli si può raggiungere in auto, con il bus o a piedi attraverso due sentieri.

Dove dormire a Recco

Io ho dormito presso Manuelina Taste Hotel, dotato di parcheggio e a pochi passi da Piazza Nicoloso. Hotel a 4 stelle con una particolarità: ogni camera ha un sapore.
Le camere hanno nomi, colori e specialità liguri come omaggio al loro interno.

Se stai cercando la soluzione adatta alle tue esigenze CLICCA QUI per scoprire tutti gli hotel dove dormire a Recco.

La mia camera è stata: il Carciofo di Albenga.

Piscina all’aperto, ricca colazione e possibilità di mangiare presso Manuelina Focacceria Bistrot o Manuelina Ristorante Gourmet.

Dove mangiare a Recco i piatti tipici liguri

Io ripeterei senza dubbio la cena che ho avuto l’occasione di fare presso il Manuelina Ristorante Gourmet.
Dal menù ti consiglio di ordinare i seguenti piatti tipici liguri: “Pansotti in menù dal 1961” e “Il Morone”.

Ti segnalo altri ristoranti dove assaggiare piatti della cucina ligure a Recco:

  • “Da Ӧ Vittorio”
  • “Vitturin”
  • “Del Ponte”
  • “Angelo”
  • “Alfredo”
  • “Da Lino”
  • “Osteria del Vastato”
  • I panifici “Tossini” e “Moltedo”

Da Recco: tour di gusto tra i piatti tipici liguri

La posizione ottimale, rende Recco il luogo perfetto per essere scelta come base per visitare le località liguri vicine.

Camogli, cucina ligure vista mare

Anche chiamata “la città dei mille bianchi velieri”, Camogli è un tipico borgo marinaro conosciuto per il porticciolo, le case colorate sul lungomare e le stradine con i ciottoli chiamate caruggi.

La sua piccola spiaggia è caratterizzata dai ciottoli bianchi e dall’acqua cristallina e verde smeraldo. Da Recco si può raggiungere in macchina in 3 minuti o tramite una passeggiata panoramica di un chilometro e mezzo.

Un salto alla “Focacceria Revello” è d’obbligo.

Santa Margherita Ligure con sosta culinaria

A circa 15 minuti di auto da Recco, è una località di mare dove si possono visitare Villa Durazzo, il Castello sul mare e il Parco del Flauto Magico (soprattutto adatto ai bambini).

Non si può perdere una sosta al ristorante “L’insolita zuppa”.

Portofino, località da scoprire

Una delle località più belle d’Italia, dista da Recco circa 25 minuti di auto.
Famosa per essere il simbolo del lusso e meta dei vip, è caratterizzata da un piccolo centro storico, dalle casette colorate e da una piccola baia.

Piazzetta Portofino è presente in vari film famosi e dal 2012 è diventata “locale storico d’Italia”. Tantissimi i bei posti da visitare, tra cui le spiagge, il parco e il Monte di Portofino.

Genova e le specialità liguri

Il capoluogo ligure si trova a soli 30 minuti di auto da Recco.
Scopri cosa vedere a Genova e dove dormire in città.

Ti consiglio questi ristoranti per gustare ottimi piatti tipici liguri:

  • “The cook”
  • “Le cicale”
  • “Bruxaboschi”
  • “Il Genovese”
  • “Murena Suite”
  • “Zupp”
  • “Santa Monica”
  • “Trattoria Dell’Acciughetta”

Cucina ligure con marchi I.G.P. e D.O.P.

Ne sentiamo parlare sempre più spesso, ma sai cosa significano queste sigle?

I.G.P. Indicazione Geografica Protetta

Indicazione Geografica Protetta, un marchio attribuito dall’Unione Europea a prodotti agricoli e alimentari con una determinata caratteristica dipendente dall’origine geografica. Per ottenerlo, almeno una fase della produzione deve avvenire in quella particolare area e devono essere rispettate le regole stabilite del disciplinare di produzione.

D.O.P. Denominazione di Origine Protetta

Denominazione di Origine Protetta, un marchio attribuito dall’Unione Europea ad alimenti le cui caratteristiche dipendono dal territorio in cui vengono prodotti. Per ottenerlo, la produzione, la trasformazione e l’elaborazione devono avvenire in un’area geografica delimitata e devono essere rispettare le regole stabilite nel disciplinare di produzione.

Piatti tipici liguri: il viaggio di gusto continua

  • Pesto al mortaio
  • focaccia genovese
  • pansotti o pansoti
  • morone
  • focaccia pizzata
  • coniglio alla ligure
  • cima alla genovese
  • farinata di ceci
  • panissa ligure
  • pànera
  • vini liguri

Specialità liguri: pesto al mortaio

Un’altra specialità che ho avuto l’occasione di conoscere e assaggiare durante l’Evoè Festival è il Pesto Genovese al mortaio direttamente dalle mani di Roberto Panizza, presidente dell’associazione Palatifini e proprietario del ristorante Il genovese.

Se vuoi cimentarti in cucina, ti consiglio di partecipare a un laboratorio di preparazione del pesto genovese. Apprenderai tutti i segreti di questa arte e gusterai un menù delizioso.

piatti tipici liguri il pesto
Ingredienti per preparare il pesto della cucina ligure.

Inoltre Roberto ha anche inventato il Campionato Mondiale di pesto al Mortaio, la finale della X edizione si svolgerà a Marzo 2024 a Genova.
Anche per il pesto pochi ingredienti: basilico, olio, aglio, formaggio, pinoli e sale. Ma oltre alla qualità dei prodotti, importante è il procedimento da seguire e i movimenti da effettuare con il mortaio. Inutile dirlo, non ho mai mangiato una pasta al pesto così buona!

piatti tipici liguri pasta al pesto
Un piatto di pasta al pesto!

Cucina ligure: la focaccia genovese

Una focaccia caratterizzata da un impasto lievitato, che viene spennellato con olio, acqua e sale grosso prima dell’ultima lievitazione. La particolarità è che i genovesi ci fanno persino colazione!

Pansotti o pansoti: piatti tipici della Liguria

Sono una pasta ripiena di Preboggion, un misto di erbe selvatiche, di solito conditi con salsa alle noci. Io ho assaggiato quelli fatti a mano al momento di Manuelina, veramente buonissimi!

piatti tipici della liguria
Pansotti: primo piatto della cucina ligure.

Piatti liguri: Morone

Pesce bianco di fondo, che io ho mangiato nella versione al sale con mou salato al limone e chips di patate. Un piatto da assaggiare almeno una volta!

Cucina ligure: focaccia pizzata

Una variante della Focaccia di Recco, a cui si aggiunge sulla parte superiore pomodoro acciughe capperi olive origano.

Piatti tipici Liguria: coniglio alla ligure

Secondo piatto tipico della Riviera di Ponente Ligure, in cui il coniglio viene rosolato in padella, sfumato con il vino e arricchito da olive taggiasche, pinoli ed erbe aromatiche.

Piatti tipici liguri: cima alla genovese

Altro secondo piatto tipico ligure, consiste in carne di pancia di vitello, tagliata a tasca e farcita con vari ingredienti. Con una preparazione lunga ed elaborata, era un piatto povero oggi diventato ricco e gustoso.

Piatti tipici liguri: farinata di ceci

Piatto molto diffuso in Liguria, la “fainȃ de çeixi” è una torta salata bassa preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio evo.

La legenda narra che nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia di Meloria, al ritorno le navi genovesi furono coinvolte in una tempesta che fece rovesciare i barili di olio e di farina di ceci. Mescolandosi tra loro e rovesciandosi nell’acqua salata, si formò un composto che i marinai decisero di non sprecare facendolo asciugare al sole e mangiandolo. Una volta a terra, la ricetta fu perfezionata  e venne chiamata – come beffa per i pisani sconfitti in battaglia – ”l’oro di Pisa”.

Panissa ligure

Si tratta di uno street food della cucina ligure simile alla farinata, che però prima viene cotta come se fosse una polenta e poi fritta.

Specialità liguri: Pànera

Semifreddo al caffè, il cui nome deriva dalla contrazione di “panna nera”.

Vini per accompagnare la cucina ligure

In questa regione troviamo anche dei buonissimi vini, perfetti per accompagnare i piatti tipici liguri:

  • Granaccia
  • Moscato
  • Pigato
  • Rossese
  • Vermentino

Ti ho dato abbastanza motivi per organizzare il tuo prossimo viaggio in Liguria?

Fabiana Carta
Fabiana Carta
Mi piace andare, non importa dove e come. L'importante per me è scoprire posti nuovi e condividere le emozioni con chi viaggia con me!

Articoli Correlati

RECENSIONI

Commenti al post

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here