Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Valencia fuga di Primavera

Valencia fuga di Primavera

, / 1

Valencia fuga di Primavera.

Mi sono follemente innamorata di lei. Così giovane, vivace, frizzante, colorata. Valencia ha rapito il mio cuore durante la Primavera dello scorso anno e quest’anno tornerò da lei. Non posso lasciarmela scappare. Voglio di nuovo vivere quelle emozioni, passeggiare per le strade, attraversare le piazze, vivere il mare e la notte.
Valencia fuga di Primavera: di nuovo segnato in agenda!

La città, famosa in tutto il mondo per la paella, offre ai turisti gustosi piatti tradizionali mixati con le ricette più alternative proposte dai vari ristoranti [quattro hanno una stella Michelin].
Valencia fuga di Primavera
Se ami la buona cucina non perderti la 14ª edizione di Valencia Cuina Oberta Restaurant Week che si svolgerà in città dal 21 aprile al 1 maggio. Durante questo evento avrai la possibilità di scegliere tra squisiti menù a prezzo fisso. Non vedi l’ora di assaggiare un’ottima paella? Ti consiglio di andare al Ristorante El Palmar situato a El Palmar presso il Parco Naturale dell’Albufera, culla di questa ricetta antica.

Se ami la spiaggia e la vita all’aria aperta Valencia ti attende con i suoi 20 chilometri di costa con sabbia fine e dorata, 120 chilometri di piste ciclabili e un giardino di 9 chilometri, che percorre tutta la città, sviluppato sull’antico letto del fiume Turia. La Primavera è perfetta per visitare questa città che vanta di un clima mite e di una temperatura media di 18º!
Valencia fuga di Primavera
Durante la Primavera si svolgerà a Valencia anche un altro importante evento: la Fiera del Libro di Valencia. Dal 20 aprile al 1 maggio, se ami leggere, non perderti la kermesse nei giardini di Viveros.

Cosa non perdere in città?
Valencia fuga di Primavera
Lo scorso anno, dopo il mio viaggio, ho scritto il post 10 cose da non perdere a Valencia. Lo hai letto?
Oltre alla spiaggia, al Parco Naturale dell’Albufera da dove ammirare un tramonto mozzafiato, ai Giardini del Turia per gli amanti del verde, alla paella e agli imperdibili ristoranti della città, alla movida notturna [Valencia è anche città universitaria], ai bar all’aperto e al magnifico centro storico, sicuramente non devi perderti la visita alla Città delle Arti e delle Scienze!
Valencia fuga di Primavera
Un luogo magico che, grazie al magnifico lavoro dell’architetto Calatrava, è diventato il mio posto preferito in città. Qui potrai visitare cinque edifici differenti: l’Oceanogràfic [il più grande acquario di Europa], il Palazzo delle Arti Regina Sofia [culla di opere, eventi musicali e teatrali], il Museo delle Scienze Principe Felipe di Valencia [entra per metterti alla prova con i vari esperimenti della scienza e della tecnologia], l’Hemisfèric [la sala proiezioni più grande della Spagna a forma di grande occhio] e l’Umbracle [il giardino-belvedere].

Appena arrivi in città ti suggerisco di compare la Valencia Tourist Card [disponibile per 24, 48 e 72 ore] che ti offre:
-trasporti pubblici urbani gratuiti [autobus, metro, tram nelle zone ABCD e il tragitto dall’aeroporto al centro città],
-ingresso gratuito nei musei e nei monumenti municipali,
-sconti fino al 50% in negozi e ristoranti convenzionati.
Valencia fuga di Primavera
Per organizzare al meglio la tua fuga di Primavera a Valencia, visita il sito dell’ente del turismo della città dove potrai trovare tutte le informazioni in merito ai voli, agli alberghi, ai ristoranti e alle attrazioni turistiche.

Io ho già trovato un volo diretto da Bologna super economico per la mia prossima fuga a Valencia.
Tu cosa aspetti a trovarne uno dall’aeroporto più vicino a casa tua?!
Valencia fuga di Primavera
Il sole della bella Valencia ti aspetta, carpe diem!




One Pingback/Trackback