Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Francoforte, mini guida di viaggio

Francoforte, mini guida di viaggio

, / 0

Francoforte, mini guida di viaggio.

Un cuore antico ed un’anima moderna che pulsano insieme. Questo è quello che ho percepito durante la prima passeggiata tra le vie di Francoforte. Un lungo weekend nella Mainhattan d’Europa, così soprannominata perché centro delle maggiori società finanziarie e bancarie del vecchio continente. Una simpatica assonanza con Main (Meno), il fiume che la attraversa.
Se come me hai 3-4 giorni a disposizione ecco cosa potrai vedere a Francoforte.

Francoforte, mini guida di viaggio

Come arrivare a Francoforte

Francoforte sul Meno dista solo un’ora di volo dall’Italia. Il Frankfurt International Airport è snodo delle maggiori tratte internazionali, il 3° d’Europa e l’11° al mondo per grandezza. Non avrai problemi quindi a trovare offerte convenienti con compagnie aeree low-cost. Nel mio caso ho scelto Ryanair e, prenotando circa un mese prima, ho speso solo €39,90 a/r.

Come raggiungere il centro e muoversi in città

I servizi pubblici in questa città e in Germania sono molto efficienti. Avrai quindi più di una possibilità per raggiungere il centro che dista solo 12 km dall’aeroporto, utilizzando autobus, treni o taxi.

Francoforte, mini guida di viaggio

La soluzione più veloce ed economica è sicuramente la S-Bahn, la rete di treni suburbana che collega Francoforte con tutta la Regione del Reno-Meno.

Francoforte, mini guida di viaggio

Una volta atterrato potrai spostarti tra il Terminal 1 e 2 e viceversa con lo shuttle che parte all’esterno dell’aeroporto o a piedi in 3-4 minuti.
La S-Bahn 8-9 partono dal terminal 1 e ti porteranno in circa 15 minuti direttamente alla Haupftbahnof Main, la stazione centrale di Francoforte da dove potrai raggiungere facilmente a piedi il centro oppure proseguire per altre destinazioni grazie ai collegamenti U-Bahn (metropolitana), tram e autobus.

Quando andare a Francoforte

Il weekend scelto è stato volutamente durante il periodo natalizio perché adoro le città nordiche in questo periodo dell’anno. Certo il clima è spesso rigido e bisogna equipaggiarsi con abiti caldi specialmente se passeggi lungo il fiume Meno che attraversa la città, dove il vento è spesso forte.

Francoforte, mini guida di viaggio

Non farti scoraggiare però perché il panorama dall’Alte Brücke, è davvero interessante.
Durante il periodo primaverile, invece, si può godere di belle giornate miti in cui passeggiare e godersi la brezza, fare un tour sul fiume o andare in bicicletta sulle numerosi ciclabili in città e nei dintorni.

Cosa vedere a Francoforte

O Meglio…da dove vederla!
Francoforte è una città da vedere da dentro, camminando tra le vie del centro storico e dall’alto dove lo Skyline più bello d’Europa ti affascina e ti conquista con i suoi grattaceli illuminati che svettano tra le chiese e i palazzi più antichi.

Seguendo la sponda del fiume sul lato Nord arriverai nella Innenstadt, il centro città che ingloba la parte storica e l’area delle banche e attività commerciali e si diversifica nel raggio di pochi metri tra cultura, innovazione e aree verdi. Il fulcro è sicuramente la città vecchia Altstadt con la famosa piazza Römerberg.

Francoforte, mini guida di viaggio

Poco più in là l’intenso rosso mattone della St. Bartholomaus Kirtsche (il duomo di Francoforte) ti porta ancora di più dentro la storia: è la Chiesa Cattolica più grande della città.

Francoforte, mini guida di viaggio

Se capiti nel periodo di Natale, puoi riscaldarti con un bella tazza fumante di Glühwein nei tipici mercatini di Natale mentre ammiri gli splendidi rosoni dei palazzi medievali, tra cui l’antico municipio Römer.

Pochi metri e arriverai alla casa del poeta e scrittore J. W. Goethe, ricostruita fedelmente all’originale, distrutta dai bombardamenti della seconda guerra. Visitabile a 7€.

Un passaggio in Rathenauplatz è doveroso, dove il monumento costruito a forma di autobus commemora la tragica deportazione dei malati mentali durante il nazismo.

Francoforte è una città di contrasti, fatta di storia e modernità ed è sede anche delle maggiori società finanziarie. Ed ecco che nella simpatica Willy Brandt Platz è doverosa la foto sotto il simbolo dell’Euro giallo blu.

Francoforte, mini guida di viaggio

Non farti ingannare, la sede della BCE non si trova là. La puoi vedere molto bene, insieme alla Deutsche Bank e alla Commerzbank, dall’alto della Main Tower. Con la sua facciata completamente realizzata in vetro su modello statunitense è l’unico grattacielo visitabile di Francoforte.

Francoforte, mini guida di viaggio

Due minuti di adrenalina per salire sul tetto della città grazie al velocissimo ascensore (7 metri al secondo) che ti porta fino a 200 metri di altezza sulla terrazza panoramica, dove potrai ammirare la linea del cielo, lo Skyline e tutta la città. Consigliata nei giorni di meteo favorevole (non come il mio!) è sicuramente un’esperienza da provare!

Rimessi i piedi a terra, tieniti i grattacieli alle spalle, attraversa l’Alte Brücke (e fatti una foto!) e sulla sponda Sud del Meno troverai l’elegante zona dei musei.

Francoforte, mini guida di viaggio

Consiglio il museo di architettura il Deutsches Architekturmuseum e il Deutschefilm Museum, il museo del cinema, molto interattivo e divertente. Visitabile a 6€.
La maestosa zona dei musei fa parte del più popoloso quartiere di Francoforte: Sachsenhausen. Eclettico, originale e diverso da tutti gli altri quartieri della città, si caratterizza per una miscela di eleganza e creatività data dagli antichi palazzi che sovrastano pub sgangherati e negozi di design e antiquariato. Un quartiere al passo con i tempi e che offre molte opportunità culturali ed una vivace vita notturna, ma che ti fa sentire in un altro mondo rispetto alla zona dei grattacieli.
Perditi tra le sue vie e respira l’atmosfera bohemien e termina con una dolce pausa in uno dei cafè dove gustare una Frühstuck (colazione) super. A Lieblings ne troverai di tutti i tipi!

Francoforte, mini guida di viaggio

Cosa e dove mangiare a Francoforte

A Francoforte ci sono numerosi locali e ristoranti tipici e internazionali per tutti i gusti. Per mangiare tipicamente tedesco consiglio la birreria Kostelhof oppure il ristorante Lieb & Seele.
Prova la Schnitzel o il tipico Frankfurter Würstel con il Grüne Sobe, la salsa verde. Troverai, inoltre, molti cafè e pasticcerie dove gustare i vari tipi di pane che in Germania è molto amato. La regione dell’Assia vanta la paternità del famosissimo Bretzel. Accompagna il tutto con dell’ottima birra o il sidro di mele, l’Apfelwein (è di mele ma scalda ed è alcolico!)

Shopping a Francoforte

Una città cosmopolita come Francoforte non può mancare di negozi. Ed ecco che nello Zeil, zona pedonale che si estende per 1,2 km nel centro città, troverai tutto quello che puoi desiderare. Anche se non ami particolarmente lo shopping, non perderti una breve visita al Palazzo dello ZeilGalerie, molto interessante per la sua struttura architettonica e per la meravigliosa vista sui grattacieli della città, specialmente notturna, che offre dalla sua terrazza panoramica.

Francoforte, mini guida di viaggio

Cosa vedere nei dintorni di Francoforte

La zona dell’Assia offre interessanti escursioni fuori città. In circa 40 minuti dalla Hauptbahnof, grazie alla efficentissima S-bahn puoi raggiungere con la stessa tratta due bellissime cittadine: Mainz (Magonza) e Wiesbaden.

Francoforte, mini guida di viaggio

Le due si guardano rispettivamente da una sponda all’altra del fiume Reno e qui troverai una tipica atmosfera tedesca, tranquillità e bellissimi paesaggi.

Wiesbaden: una piccola bomboniera che conserva il fascino del borgo antico con le viottole del centro storico che si intrecciano e convergono nella piazza principale, Marktplatz e la splendida cattedrale omonima Marktkirtsche.

Francoforte, mini guida di viaggio

Tutto è reso più magico dal silenzioso rumore della neve che cade, dai cori natalizi e dai mercatini.
Ti consiglio di visitarla anche in primavera per godere dei suoi paesaggi collinari, soprattutto la zona di Neroberg raggiungibile con una comoda funivia. Non dimenticare le famose acque termali, con una visita alla sorgente Kochbrunnen e per una passeggiata o un tour in bicicletta che ti può portare fino a Mainz grazie alla bella pista ciclabile che le collega.
Per una colazione d’altri tempi ti consiglio il Cafè Maldaner, antica pasticceria in stile viennese, dove avrai l’imbarazzo della scelta tra dolci, brunch favolosi e dove una volta entrato ti sembrerà di essere catapultato nell’800!

La cosa più particolare di Francoforte

Quando esci dalla cattedrale in Römerberg, fermati allo Schirn Kunsthalle per una differente prospettiva!

Questa è stata la mia Francoforte! Ti è piaciuta?
Lasciami un commento!

Per ulteriori informazioni consulta il sito Frankfurt am Main!