Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Senigallia da scoprire

Senigallia da scoprire

, / 7

Senigallia da scoprire.

Pensavo di conoscere Senigallia perfettamente e, invece, grazie al progetto #ILoveSenigallia ho scoperto dei luoghi magici che non sapevo nemmeno esistessero. Fino a pochi anni fa abitavo nelle Marche ad appena venti minuti di macchina da questa graziosa cittadina e la frequentavo spesso. In estate per una passeggiata serale e una pausa drink in uno dei tanti chioschi e locali del lungomare, in inverno per lo shopping lungo le vie del centro storico. Dopo questo progetto posso dire che Senigallia è stata, anche per me, una stupenda e dolce rivelazione.
Sono davvero tante le cose da fare e da vedere in città che voglio aiutarti a creare il tuo itinerario per quando, la prossima estate, verrai da queste parti. Lo so che sceglierai Senigallia per le tue vacanze estive o per un weekend nella calda stagione, non puoi non farlo!
Senigallia da scoprire
Iniziando il tuo percorso dal centro storico ti imbatterai nel Foro Annonario, una magnifica piazza circondata da portici e affacciata sul fiume Misa. Qui potrai trovare il mercato e l’antica pescheria. Sotto i portici, invece, ci sono tanti locali dove sorseggiare un aperitivo o una birra dopocena. Il Foro Annonario è anche la sede dei numerosi concerti che vengono fatti in estate in occasione, ad esempio, del Caterraduno la festa organizzata dalla trasmissione Caterpillar di RaiRadio2. Quest’anno si svolgerà dal 21 al 28 Giugno e potrebbe essere un valido motivo per venire in vacanza da queste parti!
Attraversando Piazza Manni arriverai all’imponente Rocca Roveresca collegata a Piazza del Duca da un lungo pontile. Con una passata funzione difensiva, questa Rocca prende il nome dal Duca Giovanni della Rovere. Oggi è sede di mostre temporanee ed eventi. Fino al 31 agosto al suo interno sarà presente la mostra Lacrime di Smalto, plastiche maiolicate tra Marche e Romagna nell’età del Rinascimento.
Senigallia da scoprire
Nella Piazza del Duca troverai, invece, il Palazzo del Duca e il Palazzetto Baviera con all’interno dei preziosi tesori rinascimentali.
Procedi ora verso le magnifiche vie del centro storico, lascia scivolare il tuo sguardo sui palazzi storici, fai volare i tuoi pensieri fino al mare.
Ti ritroverai nel Corso 2 Giugno. Pieno di negozi, ideali per lo shopping, e con tanti bar dove gustarti un buon caffè. A metà del corso si trova Piazza Roma con il Comune e la Fontana del Nettuno detto “monco in piazza”, dai senigalliesi, in quanto senza braccia. Qui vicino si trova una chiesa molto particolare che non conoscevo assolutamente e che, grazie a questo tour, ho potuto scoprire. Sto parlando della Chiesa della Croce: un perfetto esempio di barocco con stucchi in oro e sei altari. Di interessante qui dentro c’è la pala della “Sepoltura di Cristo” di Federico Barocci.

Altre interessanti tappe da fare in città sono: Museo di Arte Moderna, dell’Informazione e della Fotografia con opere di grandi maestri del Novecento ed un archivio dedicato all’artista senigalliese Mario Giacomelli; il Palazzo Mastai, dove è nato Papa Pio IX della nobile famiglia dei Mastai; i Portici Ercolani, formati da centoventisei arcate e situati di fronte al fiume, dove viene fatta la fiera di Senigallia; il Palazzo Vescovile; il Duomo; l’Auditorium San Rocco; il viale alberato di Via Carducci, aldilà del ponte II Giugno, con la Porta Albertina; il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”.
Senigallia da scoprire
Non tanto lontano dall’archivio del Giacomelli si trova, inoltre, la Senigallia Sotterranea. Un’area archeologica situata sotto il Teatro la Fenice che contiene i resti di un’antica città romana. Laddove si incontravano il cardo e il decumano abbiamo avuto il piacere di assistere ad un tour magnifico. Un mix di suoni, musica, parole e poesia ci ha coinvolto e ci ha fatto immedesimare nella storia di un tempo. Merito di Giuseppe Lepore, docente di Archeologia Classica dell’Università di Bologna, che ci ha accompagnato nei sotterranei della Fenice e di alcuni palazzi storici del centro.
Prima di andare verso il mare ti consiglio un po’ di sano shopping alternativo al Graffiti Store old woogies in via Corfù.
Senigallia da scoprire
Spero avrai la fortuna di incontrare Angelo Di Liberto, proprietario del negozio ed ideatore del festival Summer Jamboree che quest’anno si svolgerà a Senigallia dal 2 al 10 Agosto. Un evento che ti travolgerà con la sua anima americana, che ti delizierà con le sue note di rock’n’roll e ti saprà far divertire con il suo Hawaiian Party on the beach, i concerti e la Burlesque Night.

Ma Senigallia, oltre che cultura, storia ed eventi è anche mare con la sua spiaggia di velluto e la sua Rotonda, oggi sede di mostre e spettacoli.
Senigallia da scoprire
Il lungomare è ideale per un giro in bici o a piedi, potrai visitare il porto turistico e arrivare laddove l’orizzonte sembra infinito. Perditi a fotografare l’attimo, la tranquilla vita quotidiana dei pescatori e conoscere la Penelope di Gianni Guerra che controlla il molo senigalliese dal 2004.
Se vuoi rilassarti in spiaggia, godendoti i caldi raggi del sole e il rumore del mare, ti consiglio di affittarti un lettino ai Bagni 77. Perché? Mi ha colpito sin da subito l’accoglienza di Filippo, gestore di bagni, il suo modo coinvolgente di raccontare la sua storia, la sua professionalità. Questo stabilimento è giovane, con beach volley, beach soccer, beach tennis [disponibili anche di sera], campo da calcio tennis e racchettoni, biliardino, ping pong, lettini galleggianti, canoe; è culturale, con una biblioteca con libri, riviste e quotidiani a disposizione degli ospiti; è sostenibile, con apertura ad energia solare degli ombrelloni; è social con tanto di connessione wireless, presenza in tutte le piattaforme online e app per la prenotazione dei servizi in spiaggia [ombrelloni, campi da gioco, lettini].
Senigallia da scoprire
Ricordati, inoltre, che basta allontanarsi pochi chilometri dal centro storico e dalla Riviera per incontrare numerose cantine dove degustare vino locale e perdersi in paesaggi dai colori delicati ed avvolgenti. Un buon bicchiere di Verdicchio o un assaggio di Lacrima di Morro d’Alba sapranno farti concludere la giornata nel migliore dei modi, immerso nella campagna marchigiana, dove il tuo cuore batterà per l’emozione.
Senigallia da scoprire
Senigallia si è ripresa alla grande dopo la tremenda alluvione ed è pronta per accoglierti nel migliore dei modi, per farti vivere una vacanza indimenticabile.

Sei già stato da queste parti? Cosa ti ha colpito di questa città?
Buon viaggio e buone Marche!

3 Pingbacks/Trackbacks