Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Amicizia Trio

Amicizia Trio

, / 0

Amicizia Trio.

Se penso alla parola amicizia mi vengono in mente tante diverse occasioni della mia vita in cui l’amicizia si è rivelata in maniera diversa.

Ripenso a quando ero piccola in cui i miei amici erano quelli del parchetto dove scendevo a giocare d’estate o quelli con cui andavo in colonia al mare. Condividevo con loro le prime scoperte, i primi amori, le prime vacanze estive. Non vedevo l’ora fosse di nuovo caldo, bello ed estate per vederli, per ridere e giocare con loro, i miei piccoli amichetti.

Crescendo poi e andando al Liceo i miei amici erano i miei compagni di classe, quelli con cui condividevo le serate in discoteca, le cose fatte di nascosto quando sei adolescente (che fai di tutto pur di non rispettare le regole e trasgredire), i litigi per amori condivisi, le serate a guardare le stelle fumando una sigaretta e bevendo una birra in un campo sperduto.
Amicizia Trio
E’ arrivata poi l’università in Romagna ed allora le mie migliori amiche erano quelle con cui condividevo la paura per gli esami, la noia di dover passare intere giornate sopra a dei libri per studiare cose che sapevi già non ti sarebbero servite a nulla, le pause dalle lezioni e le serate a Rimini.
Amicizia Trio
Non so se sono strana io oppure capita a tutti o magari a molti. Però in ogni periodo della mia vita ci sono stati sempre dei migliori amici diversi rispetto al periodo precedente.
C’era Lei, Lei c’era sempre stata ed ora non c’è più.
Amicizia Trio
Ma tolta Lei le persone nella mia vita hanno sempre assunto un ruolo diverso da conoscenti a migliori amici, da amici a bei ricordi.

Una volta terminata l’università torni a casa e ti interroghi sul tuo futuro. Entri nel duro e perfido mondo del lavoro che ti concede però l’opportunità di incontrare altre (non molte!) belle persone.
Amicizia Trio
E allora la tua migliore amica è la tua collega con cui condividi tutto, tante ore, tante incazzature e tante risate.

Ma oltre al lavoro ci sono anche le passioni nella vita che per me sono addirittura più importanti del semplice lavoro inteso come portare a casa uno stipendio alla fine del mese.
Grazie alla mia più grande passione, quella dei viaggi, ho conosciuto soprattutto nell’ultimo anno tante persone splendide, grandi amici e divertenti compagni di avventure.

Ma…tra questi ci sono due blogger che io preferisco, con i quali si è creata un’intesa da paura ed un feeling fantastico. Ci vogliamo bene, condividiamo progetti, risate, voglia di scoprire ed esplorare il mondo.
Curioso di sapere chi sono?
Forse se mi segui avrai già capito!
Amicizia Trio
Francesca e Marco! Se ci sono loro io sto meglio del solito.
Con loro condivido tutto come facevo da piccola con i miei amici del parchetto.

Prendendomi l’incarico di quasi 20 giorni a Spoleto e sapere che con me ci sarebbero stati loro mi ha fatto accettare ad occhi chiusi.
Loro sono gli amici che sento sempre, anche prima e dopo i blog tour, sono quelli che, anche se abitano lontani da me, io chiamo per condividere un’emozione, un’incazzatura, una gioia.
Chissà fino a quando sarà così, chissà quando la mia vita cambierà di nuovo.
Magari mai o forse tra poco.
Per ora sono felice di avere con me questi due tesori (e me li tengo stretti!) e di fare parte del nostro super mega figo #TrioDelleMeraviglie!

Grazie ragazzi…godiamoci Spoleto e l’Umbria!