Viaggi e Web 2.0

Ricordi a Roma

, / 3

Ricordi a Roma.

Roma è la città che non mi annoierò mai di vedere. Roma è l’insieme di quei luoghi che inizi a scoprire sin da bambino quando, alla prima gita scolastica, ti portano le maestre.
Io di lei mi sono innamorata subito e, se non fosse per il fatto che sono nata e cresciuta in una piccola frazione di provincia e quindi non sono né abituata né portata per le metropoli … beh io a Roma ci vivrei.
Ricordi a roma
Non parlo di Milano, di Bologna ma di Roma. Sarà anche che ho un debole per l’accento romano e che i miei più cari compagni di vacanze studio erano dei ragazzi romani che mi facevano sorridere anche quando dicevano cose serie.
I miei ricordi legati alla città sono infiniti, ho perso il conto di quante volte sono passata di lì.
Una delle prime volte fu fantastica. Girai tutta Roma con un mio amico romano DOC in vespa! Mi portò ovunque e lì con le due ruote tutte le distanze si accorciano, tutto diventa più velocemente fruibile, il traffico viene evitato (anche rischiando la vita!).
Dal Colosseo al Campidoglio, dalla Fontana di Trevi al Vaticano, monumento dopo monumento, edificio dopo edificio.
roma
Mi sembrava di conquistare la città.
Con i compagni di classe, dopo che la professoressa ci faceva girare tutto il giorno, “svenivamo” felici sulla Scalinata della Trinità dei Monti in Piazza di Spagna o nel giardino di Villa Borghese.
La capitale è stata anche la mia meta per lavoro quando facevo il servizio civile a Legambiente e dovevo andare a riunioni presso la sede nazionale.
Ogni volta che visiti Roma ti sembra di vedere una nuova città.
Io penso che nemmeno un romano riesca a conoscere tutti i suoi angoli, i suoi quartieri ed i suoi segreti. Ci vogliono anni per conoscerla e, a me, è bastato un solo attimo per capire che sarebbe stato bello nascere lì.
roma
Negli anni successivi sono ritornata per una delle tanti Notte Bianche al quartiere San Lorenzo. Sempre Legambiente e gli amici conosciuti durante un Festival mi riportavano là a fare tardi nelle piazze ascoltando musica seduti in terra con tanta voglia di chiacchierare e di vivere.
Per non parlare di quante volte io l’abbia solo sfiorata, la città. Andando in aeroporto a Fiumicino o a Ciampino, andando a selezioni o briefing o corsi.
L’ultima volta ci sono stata con una mia amica, ex collega, e siamo state per la Social Media Week del 2011.
Vittoriano Roma
Girare nei dintorni di Piazza Navona con Google Maps a portata di mano, mangiare tipico (anche se lì usano molta ma molta carne!), visitare il Vittoriano, ammirare i tetti della città dall’alto e lasciare che lo sguardo si perda nell’infinito, fare una ricca e dolce colazione all’aperto gustandosi il primo sole primaverile e passeggiare nel ghetto ebraico.
ghetto ebraico roma
Ma sono passati già due anni dall’ultima volta e magari la prossima potrei tornare a Roma con Oh-Rome che, cercando in rete, ho visto che ha prezzi davvero competitivi e portarci anche il mio compagno che, a differenza mia, non ci è mai stato e non sa cosa si perde!
Buon proposito?
Tornare prima della fine del 2013!
Ce la farò? Speriamo, altrimenti non sarebbe male nemmeno andare per dedicarmi allo shopping natalizio oppure regalarmi un weekend nella capitale per il mio compleanno a Gennaio!
Amici romani preparatevi … presto sarò da voi per aumentare il mio bagaglio di bei ricordi che mi legano con tutto il cuore a quella città che mi ha sorriso sin dal primo lontano incontro.

Ciao Roma…

One Pingback/Trackback