Viaggi e Web 2.0

Home Viaggi Cosa non perdere Perdersi nel labirinto

Perdersi nel labirinto

, / 0

Perdersi nel labirinto.

Andare a destra o a sinistra? Lasciare la strada vecchia per esplorarne una nuova? Dove andare? Questi sono i dubbi che ogni giorno ci accompagnano nella nostra vita quando ci troviamo di fronte a delle scelte.
Che facciamo? Ci buttiamo credendo e sperando di aver fatto la scelta migliore per noi.
Perdersi nel labirinto
Gli stessi dubbi ti verranno anche all’interno del Labirinto di Mais che la Società Cooperativa H.O.R.T. ha creato a Senigallia, nelle Marche, per il terzo anno consecutivo. Un divertimento per tutte le età, un ritornare giovani con quella voglia di sfidare il destino fino all’ultima mossa, una giornata diversamente alternativa e, sicuramente, green.
Perdersi nel labirinto
Passare dal mare alla campagna, ritrovare i vecchi valori di quando un campo di grano portava felicità. Potrai decidere di incamminati da solo o in compagnia, guidato dalla luce del giorno o seguendo una torcia nella notte. Partecipare ad aventi che vengono creati all’interno del labirinto oppure andare in un qualsiasi giorno della settimana.
Perdersi nel labirinto
All’ingresso del percorso ti verrà consegnata una mappa: potrai seguirla oppure no. Io ti consiglio la seconda. Senza prendere una via precisa, camminando circondato dal mais, metterai in moto il tuo senso d’orientamento, la tua capacità di metterti in gioco. Lungo tutto il sentiero sono sparsi dei numeri [da 1 a 15] che ti serviranno a capire se stai seguendo la giusta strada. Non far vincere la tua pigrizia, continua a non aprire quel foglio, prosegui senza controllare la mappa.
Il labirinto si ispira alla storia di Senigallia e, percorrendolo, riconoscerai alcuni luoghi storici della città. Il Campo di Mais, che contiene l’installazione, è grande come sei campi da calcio: perdersi sarà un gioco da ragazzi! Lasciati trasportare dal tuo intuito e vedrai che, proprio come ho fatto io, arriverai alla fine in poco più di un’ora. Sarà divertente, te lo assicuro!
Perdersi nel labirinto
Per tutto il periodo di apertura il labirinto ospita degustazioni di birre, spettacoli e giochi. Dato che siamo quasi a fine stagione ecco gli eventi a cui puoi ancora partecipare:
– tutti i mercoledì alle ore 17:30, Caccia al Tesoro nel labirinto [prenotazione obbligatoria];
– giovedì 4 settembre dalle ore 21, Un brindisi nel labirinto. Percorrendo il sentiero, perdendoti tra il mais, incontrerai alcune piazze: luogo di ritrovo e di degustazione di birre artigianali a cura del birrificio dei Castelli di Arcevia;
– sabato 6 settembre dalle ore 21:30, Notte di Paura! Vuoi trascorrere un sabato sera da incubo? Allora non perderti questa serata dove, lungo il cammino, incontrerai una inquietante animazione horror [Associazione Fantasia Sogno Realtà]. Costo della serata €10 e accesso non consentito ai minori di 12 anni.
Perdersi nel labirinto
Info utili
Ingresso €5
Aperto dalle 17 alle 23 [ultimo ingresso] – Chiuso il lunedì
Chiusura 14 settembre [L’organizzazione si riserva di anticipare la chiusura del Labirinto al 6 settembre, qualora le condizioni del mais non dovessero risultare più idonee alla migliore fruizione del percorso].
Situato vicino al casello autostradale e al centro storico, lungo il primo tratto della S.P. Corinaldese [n. civico 52] a pochi metri dall’intersezione con la Strada delle Grazie.

Se deciderai di intraprendere il labirinto di mais durante le ore di buio ricordati di portare con te: torcia e maglione [sei in aperta campagna!]. Infila un paio di scarpe comode, portati una bottiglia di acqua dietro e non raccogliere, toccare, rompere o sfondare le piante di mais se non dovessi trovare l’uscita.
Piuttosto, leggi la mappa.

Se non riuscirai ad andarci in questi giorni, tranquillo, H.O.R.T. sta già pensando al Labirinto di Mais 2015!
Perdersi nel labirinto
Impara a perderti per poi ritrovarti.