mercoledì, Maggio 18, 2022

Cosa vedere a Catania in Sicilia: esperienze e consigli di viaggio

Cosa vedere a Catania durante il mio prossimo viaggio in Sicilia?
Visitare Catania per me è stato pazzesco, ho scoperto una nuova città che mi ha fatto vibrare il cuore. In questo articolo ti suggerisco anche le cose da vedere a Catania quando piove perché il mio weekend è stato quasi completamente sotto l’ombrello 🙂

Cosa vedere a Catania con Isolani per Caso

I posti da visitare a Catania sono tantissimi ma per vivere la città “like a local” e fare alcune esperienze autentiche mi sono affidata alle ragazze di Isolani per Caso. Un progetto che unisce la voglia di viaggiare alla passione di far scoprire la propria terra offendo servizi cuciti su misura.

Scegli Isolani per Caso per le tue esperienze in Sicilia
Isolani per Caso: esperienze e attività da fare a Catania.

Visitare Catania con loro ha reso il mio weekend più originale! Consulta il loro sito web per scegliere esperienze uniche da fare in Sicilia.

Cosa vedere a Catania: Antica Bottega del Puparo

Una visita all’insegna della tradizione catanese: quella dei pupari.
Andare alla scoperta della Bottega dei Fratelli Napoli, un laboratorio, museo e teatrino, è senza dubbio una delle tappe da fare a Catania.

Al suo interno, grazie a Davide che ci ha fatto da guida, abbiamo conosciuto la storia della sua famiglia che si tramanda di generazione in generazione da 100 anni e ci siamo innamorate dei pupi che ci guardavano con curiosità in attesa di compiere la prossima mossa.

Cosa vedere a Catania Museo e Teatro dei Pupi
Antica Bottega del Puparo.

I pupi aprivano un mondo onirico per il popolo che, almeno sulla scena, voleva vivere quello che non poteva nella realtà.
Nei teatri dei pupi si apriva una parentesi che proiettava le persone verso un’altra dimensione.

L’Opera dei pupi siciliani, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2008, era un punto di riferimento in ogni quartiere.

Ma cosa hanno di diverso questi pupi rispetto alle marionette? Una particolare meccanica di manovra e un repertorio formato da racconti cavallereschi.
All’interno dell’antica Bottega dei Fratelli Napoli, situata nel cuore della città, potrai ammirare un patrimonio di immensa importanza storico-culturale e le regole del mestiere che consentono la realizzazione di oggetti di artigianato artistico legati a questa antica tradizione.

Inserisci questa visita nel tuo itinerario di luoghi da visitare a Catania e se sarai fortunato potrai anche partecipare a un loro spettacolo!

Cosa vedere a Catania: Mercato del pesce

Comunemente detto “A piscaria” questo è uno di quei luoghi che affascinano e restano nel cuore. Qui dove potrai sentire la voce del popolo, le “vuciate”dei pescivendoli e percepire la passione che esprimono con i loro gesti tipici.
Il mercato del pesce è uno spazio caratteristico e magico, situato nel centro storico a due passi da Piazza Duomo, da mettere in agenda alla voce: “Cosa vedere a Catania“!

cosa vedere a Catania mercato del pesce
Cosa vedere a Catania: il mercato del pesce.

Avendo fatto il tour con Isolani per Caso abbiamo avuto una super guida d’eccezione: Marco di Scirocco Sicilian Fish Lab, dal 2015 il primo punto street food all’interno dello storico mercato del pesce di Catania.

“A piscaria” è uno dei mercati all’aperto più grandi d’Italia. Qui potrai girare tra i banchi e ammirare storie di vita. Trovi pesce ma anche tanto altro, dalla frutta alla carne, passando da La bancarella Capricciosa delle spezie a la Salumeria Patti con prodotti spaziali. Assaggia il torrone siciliano e lasciati incantare dalla sua procedura di preparazione!

Cosa fare a Catania dopo aver terminato la passeggiata tra le bancarelle? Ovviamente andare a mangiare da Scirocco!

pesce fritto a Catania
Scirocco Sicilian Fish Lab, street food al Mercato del Pesce.

Qui potrai gustare cartocci di pesce fritto, arancinetti con il pesce e insalate di mare accompagnando il tutto con un buon bicchiere di vino locale.
Prodotti di qualità, km zero, rispetto della tradizione, della stagionalità e dei pescivendoli locali.

Il progetto di Marco da piccolo chiosco incastonato nel mercato del pesce è diventato oggi un locale molto più grande con posti a sedere dentro e fuori ma non ha perso la sua anima.
Insieme agli altri commercianti del mercato sono così nate tante iniziative, dall’istallazione di ombrelli colorati all’evento musicale con dj-set dai balconi, che mirano a riqualificare una zona di Catania assolutamente da vedere, fermo restando la tutela del mercato.

Cosa vedere a Catania: Catania sotterranea

Cosa vedere a Catania se voglio conoscere la storia e la cultura di questa città?
Catania Sotterranea è il tour che fa al caso tuo!
Una visita guidata a cura dell’associazione naturalistica e culturale Etna ‘Geniousa alla scoperta della città nascosta.

cosa vedere a Catania sotterranea
Visitare Catania Sotterranea.

Potrai così vivere il fascino di una storia millenaria che continua a pulsare sotto i nostri piedi.

Visitare Catania sotterranea vuol dire conoscere il passato di una città sopravvissuto a terremoti, guerre ed eruzioni. Tra i vicoli del centro storico, dentro a cortili segreti, all’interno di locali esiste una città misteriosa che nasconde preziose testimonianze.

Catania è una città settecentesca edificata sugli antichi resti romani e greci che potrai scoprire da un punto di vista unico e autentico prendendo parte a uno dei trekking urbani organizzati dall’associazione.
Scegli anche tu di visitare Catania andando alla ricerca di indizi e tracce del suo passato.

Ricordati però che la visita non sarà totalmente sotterranea. Quindi se piove dovrai comunque raggiungere le varie tappe camminando in superficie con l’ombrello. Sinceramente in questo caso te la sconsiglio.

Cosa vedere a Catania: con il sole

Cosa vedere a Catania in una bella giornata di sole?

cosa vedere a Catania con il sole
Una passeggiata lungo le vie di Catania.

Goditi la meravigliosa Piazza del Duomo dove si trova il simbolo della città il “Liotru“. Tante sono le leggende legate al famoso elefante di Catania. Protettore delle eruzioni dell’Etna, simbolo magico e tanto altro.

Nella piazza della fontana si trovano anche il Palazzo degli Elefanti, il Palazzo dei Chierici e la fontana dell’Amenano, fiume che scorre sotto la città e visibile proprio da lì.

Di fronte all’ingresso della Pasticceria Savia, si apre un fantastico giardino pubblico dove con una piacevole passeggiata è possibile raggiungere la Villa Bellini.

Se la giornata è afosa ti consiglio di fermarti in uno dei tanti chioschi dislocati nel centro storico per assaggiare un “seltz al limone”.

Visita il quartiere San Berillo, ex quartiere a luci rosse, oggi riqualificato e pieno di vita.

Un’altra via che ti suggerisco da vedere a Catania è Via Crociferi, un luogo dove l’architettura barocca ti lascerà senza fiato.

Il sole ti bacerà mentre tu da una delle terrazze panoramiche di Catania ti godrai il magnifico panorama dominato dall’Etna.

Cosa vedere a Catania: quando piove

Andando a Catania in Primavera mi sarei aspettata un bel weekend di sole.
Ma non è stato così 🙂 I catanesi stessi erano increduli della pazza Primavera che si stava abbattendo sulla città. Ma si può lo stesso visitare Catania quando piove!

Il Duomo di Sant’Agata, protettrice di Catania, è visitabile tutti i giorni anche con servizio di visite guidate.

Cosa vedere a Catania Cattedrale di Sant'Agata
Duomo di Sant’Agata, una delle tappe da fare a Catania.

Le Terme Achilliane, uno degli edifici più importanti di età romano-imperiale a Catania, si trovano proprio sotto la Cattedrale.

Un’altra opzione, se ti capita di visitare Catania quando piove, è quella di dedicarti allo shopping lungo la famosa Via Etnea. Tra un negozio e l’altro ammira i palazzi e le chiese tipiche del barocco siciliano.

Goditi la bellezza del Teatro Massimo Vincenzo Bellini, dirigiti al castello Ursino dove si trova il Museo Civico di Catania o opta per l’ingresso a uno degli altri poli museali della città.

Raggiungi infine il Monastero di San Nicolò l’Arena, oggi Patrimonio Mondiale UNESCO.

Posti da visitare a Catania per una tappa gourmet

Tra i luoghi da visitare a Catania ci sono senza dubbio pasticcerie e ristoranti dove assaggiare le tipicità del posto.
Un viaggio a Catania è anche sinonimo di tappe gourmet.

Ecco la mia selezione di locali dove mangiare a Catania!

Dove andare a Catania: per colazione

Dal 1936 una tradizione che si tramanda. Dolce e salato, sapori autentici, tante specialità.
Siediti in uno dei tavoli all’aperto, dalla colazione all’aperitivo la Pasticceria Spinella è il luogo perfetto dove assaggiare le bontà siciliane.
In pieno centro a Catania questa pasticceria saprà prenderti per la gola.

colazione tipica siciliana
Colazione alla Pasticceria Spinella a Catania.

Durante il mio weekend a Catania ho scelto la Pasticceria Spinella per le mie colazioni a base di panzerotti ripieni e treccine. Goditi questa esplosione di profumi e sapori made in Sicily.

Un’alternativa è la Pasticceria Savia, situata accanto a Spinella, dove è consigliato mangiarsi un arancino o una cipollina.

Dove mangiare in centro a Catania: FUD

Situata nel cuore della movida catanese, in Via Santa Filomena, FUD Bottega Sicula è stata il mio benvenuto a Catania. Ho seguito i consigli di una local e ho potuto gustare uno degli ottimi panini con le specialità locali che preparano in questo ristorante.
Un FUD TRIP da inserire nei luoghi da visitare a Catania!

Qui dove potrai mangiare e bere seguendo il tuo istinto, ti aspetta un ambiente moderno e contemporaneo con tanti tavoli anche all’aperto per godere di una bella serata catanese a base di sapori genuini e locali.

dove mangiare a Catania
FUD: dove mangiare a Catania in Via Santa Filomena.

La mia scelta è stata il panino SAMMER: melanzane, zucchine con menta e aglio rosso di Nubia, cipolla rossa in agrodolce, robiola di capra, olio extra vergine di oliva selezione FUD, peperoncino in pane casereccio con semi.

Mangiare tipico in Via Santa Filomena a Catania

A pochi passi da FUD, in Via Santa Filomena, si trova un altro ristorante dove ti consiglio di andare: la Polpetteria. Ideale per provare le polpette, tipiche della cucina catanese, e altri piatti della tradizione siciliana come i Paccheri alla Norma (salsa di pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata e basilico fresco).

paccheri alla norma tipicità catanese
Un piatto di paccheri alla norma in centro a Catania.

Gli ingredienti che rendono questo locale accogliente e invitante sono:  l’amore per la stagionalità e il chilometro zero, la cucina siciliana, i vini regionali da abbinare ai piatti e l’atmosfera casalinga in un ambiente fatto di soffitti con volte a botte, tavoli in legno e sedie in vimini.

Dove mangiare un cannolicchio a Catania

Durante il tuo viaggio a Catania opta anche per cenare da Vermut: salumeria, vineria, bar in centro a Catania. Un calice di Inzolia, vino bianco siciliano, e le tostade di pane cariche di ingredienti a chilometro zero e bontà siciliane!

cannolicchio siciliano
Visita Catania e goditi le sue bontà.

Per terminare la cena con gusto mi sono ordinata anche un cannolicchio siciliano, stessa ricetta del cannolo originale ma di dimensioni più ridotte!

Leggi anche il mio articolo “Dove mangiare in provincia di Catania“.

Dove dormire a Catania

Un’atmosfera accogliente, un’esperienza da condividere con chi ami, un soggiorno autentico nel cuore di Catania in Via Santa Filomena.

Qui dove si trova la Hygge House di Samantha. Un appartamento situato in un palazzo dei primi del ‘900 lungo la via più cool della movida catanese. Ispirata alla Hygge, la via danese della felicità, questa casa è il luogo perfetto per soggiornare a Catania durante il tuo weekend in città.

Samantha sorridente ragazza siciliana ti accoglierà a casa sua consigliandoti cosa vedere a Catania, quali esperienze fare e dove mangiare tipico.

Il suo appartamento, dotato di 6 posti letto e di tantissimi servizi, è curato in ogni minimo dettaglio con amore per farti ricreare la tua Hygge a Catania.

dove dormire a Catania
Appartamento nel cuore di Catania, in Via Santa Filomena.

Un salone luminoso con un terrazzo da dove potrai godere di una splendida vista sui tetti della città, un soppalco accogliente e colorato con divano letto, una cucina moderna e con tutto il necessario per farti sentire a casa, due camere da letto matrimoniali dai caldi colori pastello, due bagni e una lavanderia.

Vivi la “vanedda chic“, goditi il cuore di questa città e raggiungi a piedi tutte le cose da vedere a Catania.

La Hygge è legata a un’atmosfera e a un’esperienza più che agli oggetti. È stare con le persone che amiamo. È la sensazione di essere a casa, di trovarci al sicuro, di essere protetti dal mondo e poter quindi abbassare la guardia.
Meik Wiking (CEO at the Copenhagen Happiness Research Institute)

Consigli per visitare Catania

Ti è venuta voglia di visitare Catania o stai già organizzando il tuo prossimo soggiorno in città?
Ecco allora per te alcuni consigli pratici per il tuo prossimo viaggio!

Voli low cost per Catania con Volotea

La città di Catania si può raggiungere con un volo low cost da tanti aeroporti italiani. Io ho optato per la compagnia Volotea che vola da Ancona al Fontanarossa in 1 ora e mezzo.

volo aereo alla scoperta di cosa vedere a Catania
Come arrivare a Catania.

Confronta le tariffe volo con un pochino di anticipo e se non hai attiva l’opzione MegaVolotea potrai comunque portare con te un bagaglio a mano, oltre alla borsa, ma questo ricordati di imbarcarlo (gratuitamente) al banco check-in. Se arrivi al gate con il tuo bagaglio a mano dovrai pagare un sovrapprezzo!

Se pensi invece di volare spesso con Volotea ti consiglio di approfittare del loro programma fidelity che ti dà la possibilità di portare a bordo anche il bagaglio a mano e di avere la priorità inclusa in tutti i voli.

Come raggiungere il centro di Catania dall’aeroporto

Una volta raggiunto l’aeroporto di Catania Fontanarossa potrai raggiungere il centro di Catania con la navetta Alibus.
Il biglietto costa €4 e si fa a bordo.
Le corse sono frequenti e la fermata e appena fuori dall’uscita dell’aeroporto sulla sinistra. Il viaggio dura circa 20 minuti e l’autista avrà premura di indicarti la fermata che chiedi.

Per il ritorno invece controlla gli orari sul sito Alibus e fai bene i conti perché a volte la navetta prima di tornare in aeroporto deve terminare il giro del centro.
Quindi potrebbero volerci più di 20 minuti.

Visitare Catania e dintorni con la macchina

Cosa vedere a Catania se ho a disposizione più di 2 giorni?
In questo caso ti consiglio di affittare una macchina per andare alla scoperta dei meravigliosi dintorni della città: da Aci Castello a Acitrezza senza perdere un’escursione sull’Etna.

Noleggia un’auto a Catania con Auto Europe, un’azienda con una storia che risale al 1954. Auto Europe collabora con i più importanti noleggiatori internazionali come Avis, Budget, Europcar e Hertz e varie compagnie locali. Al miglior prezzo avrai anche a disposizione i migliori servizi.

Potrai noleggiare auto e camper per visitare Catania e dintorni in piena libertà. Un servizio clienti super operativo al tuo servizio, prezzi imbattibili e servizi aggiuntivi per organizzare al meglio il tuo viaggio in Sicilia.

Confronta le tariffe in autonomia, prenota in modo facile e veloce tramite telefono o sito web, opta per un pacchetto di copertura extra e scegli la cancellazione gratuita fino a 48 ore prima di ritirare il mezzo scelto.

Cosa vedere intorno a Catania? Per leggere il mio articolo clicca qui.

Spero che il mio articolo su cosa vedere a Catania ti sia di aiuto per il tuo prossimo viaggio con destinazione Sicilia!

Sara Boccolinihttp://www.viaggioanimamente.it
Zaino in spalla o bagaglio a mano, prediligo i viaggi slow, green e responsabili. Amo viaggiare con l'Anima e la Mente! Travel Blogger dal 2012, pratico Yoga dal 2015 e dal 2018 sono anche la mamma di Viola.

Articoli Correlati

RECENSIONI

Commenti al post

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here